statistiche accessi

Arcevia: Palazzesi, il flop della commissione bilancio

stefania palazzesi 2' di lettura 01/06/2010 -

"Ricordo bene quando nei primi mesi del mandato dell’amministrazione comunale il sindaco Bomprezzi ribadiva l’importanza delle commissioni e che le stesse dovevano lavorare".



A questo punto non si dica che la minoranza è solo slogan e non ha proposte, ogni volta che ci impegniamo a svolgere il nostro lavoro di controllo, collaborazione e proposta veniamo presi a pesci in faccia. La commissione bilancio è stata convocata più volte in questo anno per discutere di temi importanti come il bilancio preventivo e ora per il consuntivo. Con insistenza abbiamo chiesto ad ogni seduta la presenza della dirigente, con la quale avremmo affrontato i modo più esaustivo argomenti così tecnici e non alla portata di tutti. Ora ne sono certa, colui che fa ostruzionismo e che impedisce il corretto funzionamento della commissione è l’Assessore al Bilancio, che pur non avendo competenze tecniche approfondite, impedisce la partecipazione della ragioniera capo.

Mi chiedo, a questo punto, che cosa abbia da nascondere? Il vicesindaco non ha rispetto affatto dei ruoli e della volontà della minoranza di collaborare in modo partecipativo alla vita amministrativa comunale. Nel caso specifico, venerdì 28, giorno in cui si è tenuta la commissione, la ragioniera si è recata al lavoro in tarda mattinata al fine di partecipare alla riunione della sera, ma la ragioniera alla fine non c’era. Il presidente della commissione era ignaro come noi del motivo dell’assenza e il vicesindaco ha imbastito motivazioni che a me non hanno soddisfatto.

È impensabile che venga convocata una commissione così tecnica e a precisi quesiti non mi venga risposto perché nessuno ha la competenza per farlo. È impensabile che il vicesindaco scavalchi il ruolo del presidente nell’organizzazione, nella gestione dei lavori quando lui è soltanto un semplice invitato e non il relatore di punta. È impensabile che la stessa venga posticipata di 5 giorni a causa di assenza della documentazione e che la stessa documentazione venga consegnata ai consiglieri membri appena un giorno prima. Ecco un altro esempio della scarsa trasparenza e inefficienza con cui si opera nel gestire la cosa di tutti .Di cosa si ha paura? Si teme che qualcuno possa scoprire le magagne? Qualcuno ce lo dovrà spiegare, attendo fiduciosa.


da Stefania Palazzesi
consigliere comunale
di Partecipazione e Trasparenza per Arcevia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2010 alle 17:11 sul giornale del 03 giugno 2010 - 624 letture

In questo articolo si parla di arcevia, politica, commissione, Stefania Palazzesi, Partecipazione e Trasparenza per Arcevia





logoEV
logoEV