statistiche accessi

Alice Across the Universe: i ragazzi del Perticari conquistano la Fenice

2' di lettura Senigallia 01/06/2010 -

Sessanta minuti di puro divertimento per i quasi seicento spettatori presenti alla rappresentazione di "Alice Across the Universe", lo spettacolo teatrale messo in scena dai ragazzi del Liceo Perticari di Senigallia. La trama è la classica di Alice nel Paese delle Meraviglie, ma la rivisitazione e la passione messa in campo dai giovani ha fatto presa sul pubblico della Fenice che li ha accolti con un lungo applauso.



Ventisei ragazzi coinvolti dal primo al quinto superiore, oltre cinque mesi di riunioni per la programmazione e le prove per un totale di circa 320 ore: questi i numeri del grande successo ottenuto dai ragazzi e dalle ragazze del Perticari che con passione e con impegno hanno portato avanti un progetto voluto e costruito esclusivamente dagli studenti.

L'idea è di Marta Cicetti e Arianna Primavera, portata avanti con passione da Giovanni Nugnes, rappresentante degli studenti in scena come Cappellaio Matto, e la regia è di Davide Mariselli, anche lui un giovane studente del Liceo Classico. La protagonista, Alice, è stata magistralmente interpretata da Eleonora Falini e Anna Mengucci, intercambiabili tra loro nel palcoscenico; nei panni del Bianconiglio, molto somigliante a Elvis, è entrato Edoardo Bigelli; Costanza Angeloni ha invece preso le sembianze della perfida regina di cuori mentre Arianna Primavera, oltre a dare un valido aiuto alla regia, è entrata in scena sotto le spoglie del Brucaliffo.

"All'inizio ci sembrava un'utopia, ma poi quando abbiamo visto la passione e la costanza di tutti gli attori abbiamo capito che lo spettacolo sarebbe andato in scena - dice Giovanni Nugnes durante le prove generali, e dopo lo spettacolo l'ottimismo delle prove diventa soddisfazione - abbiamo dimostrato che, seppur con molte difficoltà, gli studenti sono perfettamente in grado di autogestirsi e di realizzare qualcosa di veramente grande, il massiffio afflusso del pubblico ne è la dimostrazione!"

Dello stesso avviso anche il regista Davide Mariselli: "Effettivamente gli spazi della scuola, che chiaramente non sono gli stessi di un teatro, inizialmente ci avevano un pochino bloccato ed eravamo molto preoccupati, ma alla fine tutto è andato per il meglio".








Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2010 alle 17:37 sul giornale del 03 giugno 2010 - 2441 letture

In questo articolo si parla di teatro, giovani, spettacoli, ragazzi, alberto bartozzi, Liceo Perticari e piace a michele Alberto_Bartozzi





logoEV