x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ripe: Conigli, Ripe conosciuta ovunque grazie agli artigiani

3' di lettura
604

dal Comune di Ripe
www.comune.ripe.an.it


Fausto Conigli

Ad un anno dall’insediamento della nuova Giunta, il sindaco di Ripe Fausto Conigli traccia un bilancio sui risultati ottenuti sotto il profilo turistico e promozionale da parte dell’Amministrazione cittadina.

“Sono molto soddisfatto del risalto e dell’attenzione che Ripe continua ad ottenere a livello provinciale, regionale e nazionale. Una visibilità che garantisce riscontri turistici per il paese e collaborazioni con Enti sovracomunali che portano benefici anche in altri ambiti. Una dichiarazione forte quella espressa dal sindaco Conigli che non nasconde la principale fonte dei meriti di tali risultati. “Se Ripe è conosciuta ovunque – sottolinea il primo cittadino – dobbiamo ringraziare in primis gli artigiani e tutte le persone del nostro territorio che, da mesi, si adoperano per valorizzare l’immagine del paese. Gli artigiani e la loro preziosissima associazione “Ripe, Paese dei Mestieri” lavorano per promozionare il nome di Ripe attraverso una lunga serie di iniziative. Oltre tutto, gli artigiani – puntualizza Conigli – lo fanno senza chiedere nulla in cambio, lo fanno gratuitamente e, soprattutto, lo fanno con il cuore”.

Insomma un valore aggiunto per Ripe che, da tempo, rappresenta grazie al lavoro dei suoi artigiani, la provincia di Ancona a Milano e la regione Marche a Firenze. Senza citare i numerosissimi altri appuntamenti in tutto il territorio regionale che ormai fanno di Ripe, e soprattutto dei suoi artigiani, un vero e proprio punto di riferimento. “Gli antichi mestieri e le tradizioni che i nostri artigiani ‘esportano’ e ‘trasmettono’ nelle varie fiere e manifestazioni – spiega il sindaco di Ripe – sono apprezzatissimi da parte di cittadini ed istituzioni, al punto che giungono da più parti d’Italia richieste per visitare ed imparare da Ripe”. “Tutto ciò – insiste Conigli – non può che inorgoglirci e spingerci a continuare a lavorare in questa direzione”. Tutto ciò funziona talmente bene che gli istituti scolastici di diverse regioni italiane (proprio venerdì 21 maggio ndr sono tornati a Ripe i ragazzi dell’istituto “Alice” di Roma) prenotano i loro campi nel territorio per poter partecipare ai laboratori didattici di Ripe. E non sono visite qualsiasi, dal momento che l’istituto “Alice” di Roma ha predisposto un apposito progetto per dirottare tutte le settimane a Ripe gruppi di studenti.

Oltre che da Roma, giungono da Udine e da diverse altre località italiane, al punto che nel mese di maggio ogni settimana (tutti i venerdì) arrivano a Ripe una sessantina di studenti. E la cosa accade con continuità dall’anno scorso. In pratica, le scuole italiane inseriscono Ripe nel loro itinerario turistico sia per poter visitare le numerose botteghe artigiane del paese (da Ripe a Brugnetto) con la dimostrazioni sul posto di cosa significano gli antichi mestieri, sia per partecipare ai laboratori didattici. “I nostri artigiani – aggiunge Conigli – insegnano ai bambini ad utilizzare la manualità creando oggetti con le loro mani. E vorrei nuovamente ribadire che lo fanno gratuitamente e senza pretendere nulla. Anzi, spesso, spendendo soldi di tasca loro”.

“Personalmente – prosegue il sindaco di Ripe – ho sempre creduto in questo progetto di valorizzazione turistica del territorio. L’ho fatto quando ero assessore e lo faccio e continuerò a farlo con maggiore convinzione ora che sono onorato di guidare questo bellissimo paese. Naturalmente con la collaborazione dell’attuale assessore al turismo Laura Merli che ringrazio per il lavoro che ha svolto dal giorno del suo insediamento”. Va inoltre detto che, grazie agli artigiani, Ripe ha ottenuto risalto sulla stampa nazionale attraverso articoli su giornali specializzati e realizzazione di trasmissioni televisive di Rai e Mediaset. Tutto gratis, tutto senza investire economicamente, ma soltanto sul lavoro e sull’amore verso Ripe da parte degli artigiani. “Il minimo che posso fare – conclude Fausto Conigli – è ringraziare pubblicamente l’associazione ‘Ripe Paese dei Mestieri’ e tutti coloro che hanno lavorato e continueranno a lavorare in questa direzione: sappiate che tutti quanti siamo orgogliosi di voi …”



Fausto Conigli

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2010 alle 17:13 sul giornale del 22 maggio 2010 - 604 letture