Ala: è morto Giorgio Pierfederici, tumore causato dall'amianto

a.l.a. 1' di lettura Senigallia 03/05/2010 - Mentre si continua a “chiacchierare” sui rischi della bonifica da amianto all’ex Sacelit di Senigallia, nel pomeriggio di domenica 2 maggio è deceduto presso l’ospedale di Senigallia un altro ex operaio. Si tratta di Giorgio Pierfederici, 76 anni, molti (troppi) dei quali vissuti a combattere un terribile male provocato proprio dall’amianto.

Solo dal 1 gennaio 2010, Giorgio Pierfederici è l’ottava vittima dell’AMIANTO KILLER. Nel suo specifico caso, la causa del decesso è proprio il “MESOTELIOMA” cancro al polmone da AMIANTO KILLER. I funerali di Giorgio Pierfederici Giorgio saranno celebrati mercoledì 5 maggio alle ore 9 presso la chiesa del Portone (Santa Maria della Neve) a Senigallia.

L’Associazione Ala, a nome del presidente e con tutti i suoi componenti, partecipano al dolore della famiglia, distrutta da questa scomparsa, provocata nel tempo dai poteri forti e da coloro che hanno nascosto che l’amianto fosse una sostanza cancerogena. L’ALA continuerà comunque a combattere affinchè la verità venga presto a galla. E per molti di coloro che per anni hanno nascosto la realtà dei fatti potrebbero essere grossi dolori, anche se mai parificati al dolore per la morte di un/a familiare o di un/a amico/a a causa dell’amianto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2010 alle 16:13 sul giornale del 04 maggio 2010 - 2891 letture

In questo articolo si parla di attualità, a.l.a., carlo montanari, giorgio pierfederici


Massimo Bonafede

Grazie Carlo per l'energia e la passione che metti nella battaglia di denuncia e di verità.<br />
Non posso non ricordare l'oncologo Prof. Maltoni che già nel '69 aveva denunciato alle autorità i rischi derivanti dall'esposizione all'amianto in seguito a precisi e documentati studi da lui stesso effettuati in collaborazione con prestigiosi colleghi di Università americane che per più di 10 anni sono stati regolarmente insabbiati dai cosidetti poteri forti.<br />
Non riesco nemmeno a capire e giustificare l'assenza per tutti questi anni del Sindaco e della Giunta composta anche da persone estremamente sensibili alle problematiche ambientali.Mentre in altre città italiane le Istituzioni hanno lottato fianco a fianco delle famiglie colpite e in alcuni casi si sono addirittra costituite parte civile a Senigallia si è preferito minimizzare il problema a fronte di un interesse superiore: il turismo.

Ma perchè tutti (compresa la TV e la stampa) parlano di Casale Monferrato e nessuno di Senigallia?<br />

Se vuoi saperlo vieni a trovarmi alla Consulta del Volontariato in via Podesti (Piazza Diaz)nella palazzina bianca di tutti i volontari.Ci sono tutti i lunedì dalle 14,30 alle 16,30 per ricevere gente come te......................che vuol sapere di più.

...giorgio pierfederici era mio zio.....lo zio giorgio......son, siamo talemnte pieni di dolore....se ne è andato un puro...un padre...un nonno...un fratello...uno zio....un marito.....una persona vera...sincera...schietta pulita......<br />
non mi piace l idea che quello che è successo a zio possa essere strumentalizzato x una battaglia....so solo che zio non c'è +....e dopo tanto soffrire.....<br />
credo che di questa "benedetta" ditta non si parli mai, perchè se ne sono andate persone umili...persone vere....senza nessuna parentela o legame con chi potrebbe davvero fare....<br />
zio ci manchi tanto