x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
comunicato stampa

Corinaldo: è buio per il Corinaldo Calcio a 5

4' di lettura
610
da ASD Calcio 5 Corinaldo

“Pensare che un disastro è impossibile rende possibile disastri impensabili”. Anche se proprio di disastro non si può parlare, in questo momento, più che mai, mister Tinti dovrà allenare più che le gambe la testa; dovrà essere bravo a convivere, per ora con l'effetto sconfitta, ma contemporaneamente dovrà stare addosso ai suoi uomini, spronarli, tenerli su di morale. 

Forse il segreto era non crederci; non credere che il sogno “salvezza diretta” potesse avverarsi, che le distanze per stare tranquilli e beati si fossero davvero ridotte. Il segreto era giocare e non pensare. Nessun calcolo, nessuna riflessione: così era nata la grande scalata alla classifica. I giocatori, però sono uomini e nelle ultime partite hanno cominciato a ragionare sulla salvezza certa, non prendendo in considerazione l'ipotesi play out. La testa così, magari, ha rallentato le gambe. E il Corinaldo ha iniziato a perdere colpi. E adesso la “salvezza diretta” è in bilico e il Corinaldo sembra lontano da quel modo coraggioso con il quale si era visto solo due incontri fa. Rialzarsi, adesso sarebbe l'ennesima impresa stagionale. È il momento di guardarsi dentro, sciogliere ogni dubbio e reagire, come tante, tantissime volte la squadra ha fatto.

Partenza a razzo per il Bocastrum, in testa già dal primo minuto con gol su calcio d'angolo con dormita della difesa corinaldese annessa, 0-1. Inizia così il primo tempo ed è subito salita per i padroni di casa. E. Balducci ci prova di forza, ma il contropiede al volo degli ospiti fa tremare il palazzetto. Un attimo dopo sono gli ospiti a tremare con un faccia a faccia tra Diambra e il portiere che, però non regala vincitori. Partenza equilibrata. Le squadre si stanno studiando, anche se il Bocastrum è più reattivo, superiore a centrocampo e non solo. Al 18' tripla occasione sprecata dai locali: prima Pieri da metà campo, poi doppio tentativo di Rotatori, il secondo in rovesciata; peccato, perché il portiere avversario, protagonista assoluto della serata si fa trovare sempre pronto e sulla traiettoria. Al 20' altra ghiotta chance di agguantare il pareggio prima che il tempo finisca: triangolo quasi perfetto tra A. Balducci, Bruni e Micci che per davvero un soffio non si trasforma in gol. Risposta degli ospiti al 21' bloccati da una gran parata di Fossi che però non si perdono d'animo. Cinque minuti dopo arriva il raddoppio, sempre su calcio d'angolo; la difesa, imbambolata lascia spazio per lo 0-2. Non è finita. E. Balducci accorcia allo scoccare del fine primo tempo, 1-2.

Il secondo parziale sottolinea fin da subito la voglia che ha il Bocastrum di aggredire e voler fare sua la partita. Il Corinaldo, nonostante sotto di un gol è rintanato, tutta la squadra sembra frenata. E pure in difficoltà sul piano tattico. Per riequilibrare la situazione ci vorrebbe più coraggio e iniziativa. Al 1' E.Balducci, poi Pieri si creano l'opportunità giusta, ma niente. Arriva anche un esplosivo Avellani che con un tiro al limite ci prova. Ancora nulla. Al 6', su calcio laterale il Bocastrum sfonda sulla destra tirando una gran diagonale sul secondo palo, 1-3. In pochi minuti prende il sopravvento quell'orgoglio corinaldese che sarebbe dovuto uscire prima e la squadra di Tinti effettua un vero e proprio assalto alla porta avversaria. Vuoi, però, la partita iniziata male, vuoi un po' anche la sfortuna, fatto sta che il Corinaldo non riesce a essere incisivo. Al 12' espulso Avellani per proteste dalla panchina e punizione per il Bocastrum. Passa un minuto e giallo a Diambra ed è così che riniziò il valzer dei fischietti e delle ingiustizie all'indirizzo corinaldese.

Su calcio di punizione il Bocastrum infila un poker da tempo cercato, 1-4. La squadra di casa ci prova in tutti i modi, ma è inutile. Al 25', già troppo tardi, E. Balducci tira fuori dal proprio repertorio una rovesciata perfetta: sarebbe stato un gol straordinario. Peccato. Il duo arbitrale continua a non vedere e a non volerne sentire. Al 27' brividi quando il Bocastrum, per ben due volte vuole di nuovo mettere il dito in quella piaga già tanto sanguinante. Il Corinaldo perde per ben due volte: contro il Bocastrum, orgoglioso, ordinato, ma non irresistibile e gli arbitri, ancora una volta autori di una gara al limite. Autori anche di quel fischio finale arrivato un minuto prima.

Ora pausa di Pasqua e poi di nuovo in campo. Gli uomini di Tinti dovranno ritrovare un po' di brillantezza a cominciare dalla prossima settima, nella terz' ultima di campionato contro Pietralacroce, venerdì 9 aprile alle ore 21:30 in Ancona. Per centrare l'obiettivo salvezza diretta.

CORINALDO: Fossi Mirco (P), Marco Coppari (P), Bruni Francesco (C)Pieri Alessandro, Balducci Antonello, Balducci Eugenio, Rotatori Denis, Gregorini Manuele, Diambra Bruno, Micci Michele, Solfanelli Stefano, Avellani Cristian, Luzi Gabriele.
NOTE: st ammonizioni: Diambra (Corinaldo), espulso Avellani(Corinaldo)
RETI: pt 1'Bocastrum United, 26' Bocastrum, 27' E.Balducci; st 6' e 25' Bocastrum


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2010 alle 18:12 sul giornale del 30 marzo 2010 - 610 letture