x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Calcio: settore giovanile, firmato l'accordo tra le tre società calcistiche

2' di lettura
1892

di Sudani Scarpini
redazione@viveremarche.it


La Vigor Senigallia, l'As Football '93 e il Senigallia Calcio sottoscrivono ufficialmente la convenzione calcistica in merito al settore giovanile. Nuove regole gestiscono l'attività dei ragazzi e lo scambio dei giocatori tra le società.

Il settore giovanile, da sempre filosofia di base delle tre società calcistiche senigalliesi, diventa ora oggetto di un obiettivo comune. "Pur consapevoli della solida impostazione che ciascuna società ha in merito alla gestione e preparazione del settore giovanile -spiegano i responsabili dell'accordo- siamo consapevoli che si può sempre migliorare. Ed è questo l'obiettivo della convenzione".

"Attraverso questo accordo-sottolinea il Presidente della Vigor Senigallia, Valentino Mandolini, a nome delle tre società calcistiche-ci impegniamo a formare ed educare i giovani sul piano etico, morale ma anche di vita. Vogliamo, attraverso un metodo comune e condiviso, che va oltre i colori sociali e la competizione agonistica, insegnare ai giocatori del futuro a stare con gli altri, a rispettare gli avversari e l'arbitro".

Un obiettivo comune dunque, condiviso dalle tre società sportive che però manterranno le proprie caratteristiche. Nessuna fusione quindi tra Vigor Senigallia, As Football '93 e Senigallia Calcio, soltanto un "programma di lavoro, formazione e crescita -concludono i responsabili- sia dei ragazzi che degli allenatori". Infatti i tecnici saranno, a loro volta, sottoposti a programmi di formazione per "aumentare- spiegano-le loro capacità di formazione dei giovani atleti".

"Questo accordo, che prevede programmi di formazione condivisi con punto centrale i ragazzi ed il settore giovanile, è un punto di partenza e non un punto di arrivo". Annuncia Mandolini e "garantisce un meccanismo di scambio dei giocatori tra le società -aggiunge Paolo Gasparini-secondo regole precise. Regole finalizzate ad eliminare il rapporto di chiusura e diffidenza tra allenatori, dirigenti ma soprattutto genitori delle tre società calcistiche locali". "Devono, al contrario, esistere - conclude il Vice Presidente dell'As Senigallia Calcio, al quale si appoggiano anche i dirigenti delle altre società coinvolte- rapporti sereni, di operosa collaborazione che supera la rivalità agonistica e i colori sociali".

Un impegno alla collaborazione serena ed operosa tra le società calcistiche senigalliesi dimostrato dallo stage estivo organizzato per i ragazzi nati dal 1994 al 2001 a Sestola. Un momento importante per i giovani, sia dal punto di vista tecnico-calcistico sia umano, che potranno, oltre prepararsi al meglio per il campionato, imparare a rapportarsi tra loro nelle diverse attività giornaliere. Lo stage, che va dal 4 all'11 luglio, coinvolge anche i ragazzi dai 9 ai 16 anni della Scg Marinamonte.




Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2010 alle 16:55 sul giornale del 29 marzo 2010 - 1892 letture