x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
comunicato stampa

Rugby: Ram batte San Marino

3' di lettura
790
da RAM

ram

Domenica 21. Solito appuntamento a Mondavio e soliti rituali. Ma la concentrazione e l’eccitazione sono alle stelle. Nello spogliatoio, Coach Brunacci, fatica a contenere gli animi. Non solo perché i Diavoli Verdi della RAM Senigallia, incontrano la seconda in classifica, i Titani Biancioazzurri del San Marino.

Quelli che all’andata, in terra straniera, hanno battuto la Ram per soli tre punti. Ma anche perché la vittoria della squadra Senigalliese confermerebbe il terzo posto nella classifica del girone C Marche. Puntuale alle 14.30 il calcio d’inizio. Il gioco diventa subito pesante e i Titani cercano subito il vantaggio con un calcio piazzato che per fortuna dei nostri non trasformano. Cosa che comunque si ripete di li a poco, ma il calciatore stavolta non sbaglia. Al 19’ del primo tempo, Raffaeli “Carrozza” Andrea, inizia una delle sue fughe inarrestabili lasciandosi dietro giocatori che tentano inutili placcaggi. E marca la prima meta per i Verdi. Il piede puntuale di Bigio trasforma. Continuano le azioni pesanti e anche qualche manata sottobanco. Bigio sfiora l’occasione di marcare una meta. Il primo tempo finisce 7 a 3 per i padroni di casa. Il secondo tempo suona la carica per i Titani che pressano pesantemente nei 22 dei Diavoli. E subito marcano meta. Diavoli 7 Titani 10. Con l’eccitazione della meta nelle gambe i Sammarinesi spingono e il risultato si vede. Dopo neanche un quarto d’ora arriva la seconda meta 7 a 17.


L’allenatore dei senigalliesi sprona i suoi con parole di incoraggiamento, i Diavoli reagiscono, aprono l’ovale e girano mischie puliscono ruck e guadagnando terreno si spingono vicino alla linea di meta Biancazzurra dove Mariselli Giacomo riapre le speranze marcando meta. Ma è molto angolato e Dolfo non riesce ad essere preciso. Al 23” il risultato è 12 a 17. Passano i minuti e la RAM guadagna un calcio di punizione molto centrale. Adolfo trasforma, ma l’arbitro dice no. Il tempo si avvicina sempre più alla fine, quando quasi allo scadere, a favore dei padroni di casa arriva un calcio di punizione. Ora c’è da decidere se andare per i pali o giocare alla mano e avere almeno la possibilità di pareggiare. Capitan “Sandrino” Giovannelli decide per una giocata alla mano, veloce apertura sulla destra dove è sempre pronto Giacomino Mariselli che si lancia sulla linea di meta come lui è capace di fare, quando decide di entrare in competizione. Ed è meta. Pareggio. 17 pari. Ora tutta la partita è nel piede di Dolfo. Preparazione. Concentrazione. Rincorsa e calcio. Trasformazione e fischio finale.


Colpo di scena La RAM Senigallia batte San Marino al 40” minuto con il risultato di 19 a 17. Grandi festeggiamenti in campo e fuori, ringraziando i numerosi tifosi intervenuti. Ora che il terzo posto e confermato c’è rimasto l’altro obiettivo. Il grande slam, dopo la settima, conseguire anche l’ottava vittoria del girone di ritorno. Vincere l’ultima partita contro l’Amatori Ascoli, ad Ascoli appunto. Dove è pronto anche l’autobus per la trasferta, domenica 28 marzo. Chi volesse può sfruttare l’occasion per unirsi alla trasferta.



ram

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2010 alle 16:03 sul giornale del 27 marzo 2010 - 790 letture