x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Nuova lezione di archeologia: l’antico porto di Ancona

2' di lettura
792

dal Comune di Senigallia
www.comune.senigallia.an.it


porto ancona

Si avvia a conclusione la prima parte del ciclo di lezioni dal titolo “Porti, vie d’acqua e commerci nell’alto Adriatico dall’antichità all’età moderna”, organizzate dal Comune di Senigallia e dal Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna, con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, di Italia Nostra e dell’Archeoclub di Senigallia.

Il quarto incontro sarà dedicato alla città di Ancona e al suo antico porto. L’appuntamento si svolgerà alle ore 17,30 di domani, sabato 27 marzo, presso l’Auditorium di S. Rocco di Senigallia. La lezione avrà per titolo “Le strutture del porto di Ancona: nuove scoperte” e sarà tenuta dalla dott.ssa Monica Salvini, ora ispettrice della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana. La dott.ssa Salvini ha lavorato per lungo tempo presso la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, coordinando gli scavi tenuti nel porto di Ancona e curando l’allestimento dell’area archeologica “La Fenice” di Senigallia. Nella conferenza di domani metterà a fuoco i principali rinvenimenti effettuati durante gli scavi delle strutture portuali di Ancona, chiudendo di fatto il settore dedicato al mondo antico nell’Adriatico.


Le altre lezioni del ciclo hanno tratto ispirazione dai recenti lavori di risistemazione nel Porto di Senigallia e hanno messo a fuoco diversi temi correlati con la navigazione antica e con i traffici commerciali che dovevano avvenire nell’alto Adriatico tra i porti di Ravenna e di Ancona: il prof. Giuseppe Sassatelli ha illustrato la situazione insediativi e commerciale in età arcaica, tra empori greci e città etrusche; il prof. Giuseppe Lepore ha proposto un percorso che in età romana integrava la viabilità terrestre con quella fluviale ed endolagunare, mentre il prof. Augenti ha presentato le più recenti scoperte relative al porto di Classe e ai flussi commerciali che durante l’alto Medioevo giungevano a Ravenna dal mondo africano e orientale in genere.


Il ciclo di lezioni riprenderà a ottobre con tre ulteriori conferenze dedicate alla navigazione e alle infrastrutture portuali nell’alto Adriatico nei secoli del basso Medioevo, con particolare attenzione al porto di Senigallia, cui verrà dedicata la lezione conclusiva del ciclo (il 6 novembre, da parte del prof. Virginio Villani).


porto ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2010 alle 12:57 sul giornale del 27 marzo 2010 - 792 letture