x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Montemarciano: in scena Lupusinfabulae, un lupo tutto da ridere

1' di lettura
617
dal Teatro del Canguro
www.teatrodelcanguro.it

Lupusinfabulae

Domenica 28 marzo ultima data della stagione di teatro per bambini e ragazzi. In scena, lo spettacolo della compagnia Nautai Teatro in cui il Lupo, da “cattivo” per eccellenza diventa protagonista. E diverte i bambini anziché spaventarli.

Giunge al termine la settima edizione della rassegna Aperditad’occhio di Montemarciano e con lo spettacolo in programma domenica 28 marzo prossimo si conclude l’intera stagione di teatro ragazzi organizzata dal Canguro in undici comuni della regione. Per l’ultimo appuntamento, in scena al Teatro Alfieri (ore 17), “Lupusinfabula...e” della compagnia Nautai Teatro. Lo spettacolo Personificazione della paura per eccellenza, il Lupo è uno dei personaggi più ricorrenti nelle fiabe e nelle storie di tutto il mondo. Lo spettacolo, liberamente ispirato a “Cappuccetto Rosso” dei Fratelli Grimm, ne propone una versione “rivisitata”, attraverso il racconto - delicato e divertente al contempo – di due narratori (Miriam Bardini e Gigi Tapella) a dir poco originali: due viandanti, marito e moglie, passeggiatori solitari delle montagne, amanti e custodi di fiabe e leggende.


Ai bambini in sala racconteranno una storia che è una sorta di viaggio nella memoria, lontano nel tempo e nello spazio, alla scoperta di sentieri e ricordi che ruotano tutti intorno alla figura del Lupo che da sempre spaventa, tanto quanto affascina, i più piccoli. I due, utilizzando la chiave della comicità e della complicità col pubblico, accompagneranno i bambini in una rielaborazione delle paure – di tutte le paure -, che le renderà, alla fine, “famigliari” e addirittura divertenti. Biglietti € 5,00 posto unico.


Apertura biglietteria del Teatro Alfieri ore 16:00. Vendita online su www.teatrodelcanguro.it



Lupusinfabulae

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2010 alle 17:56 sul giornale del 26 marzo 2010 - 617 letture