x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
articolo

Massimo Marcellini: in un video il futuro di Senigallia

2' di lettura
998

Massimo Marcellini

Massimo Marcellini, 48 anni, medico oncologo, sposato e padre di due figli, è stato il fondatore dell'Associazione Oncologica Senigallie ed è membro dell'Associazione Donne Operate al Seno. Dal 2005 è consigliere consigliere comunali. Marcellini è il candidato sindaco della coalizione composta dalle liste civiche Insieme per Senigallia e Progetto Giovani.



Un'esperienza politiche che nasce in consiglio comunale con la Margherita, passa per il Pd ed ora approda nelle liste civiche...
“Cinque anni fa quando mi candidai come indipendente con la Margherita presi troppi voti (296 ndr) per il sistema partitico e rappresentai un problema. Le poltrone non mi interessano e penso che la politica non vada fatta per mestiere ma solo a tempo. Ho svolto umilmente il ruolo di consigliere essendo sempre presente in consiglio. Non mi si può certo dare dell'assenteista (in riferimento all'attacco di Maurizio Mangialardi rivolto ieri in occasione del confronto pubblico organizzato dalle Acli ndr). Non sono stato presente in aula solo negli ultimi tre mesi, dopo che il Pd mi aveva di fatto espulso dal partito”.

Perchè ha scelto di candidarsi come sindaco?
“L'ho fatto con molta umiltà perchè il sistema partitocratico non tutela i diritti dei cittadini. Ho capito per esperienza che sono i partiti a prendere, verticisticamente, tutte le decisioni. La nostra coalizione civica invece è svincolata da queste logiche per essere veramente al servizio dei cittadini”.

La lista Progetto Giovani è composta quasi interamente da under 30. Perchè questa scelta?
“I giovani sono il nostro futuro e su di loro dobbiamo investire. In lista ci sono tantissimi ragazzi con voglia di fare, di imparare e di mettere le proprie capacità al servizio della collettività”.

In cosa ha sbagliato l'Amministrazione uscente?
“Sarei ipocrita a dire che ha sbagliato tutto ma su molte questioni quand'ero in maggioranza ho espresso il mio dissenso. Credo però che l'errore più grave sia stata l'assoluta mancanza di ascolto verso i cittadini”.

Quali sono i punti di forza del programma elettorale?
“La famiglia anzitutto. Poi il lavoro, per i giovani, i disoccupati e sotto-occupati. I prezzi delle case devono scendere, le pratiche per attività, imprese ed edilizia devono essere rapide e certe. I disabili sono nel nostro cuore. Vogliamo una città che non li isoli più, con forme di turismo e sport anche e soprattutto per loro”.

Perchè gli elettori dovrebbero votarla?
“Perchè siamo l'unica vera alternativa al governo uscente. Noi non ci uniremo mai a chi vuole supportare il Pd e il governo uscente e diciamo no al gioco della spartizione delle poltrone. Gli altri candidati sono tutti supportati da partiti mentre votando me daremo una svolta storica alla città. Noi facciamo scelte da cittadini liberi”.


Massimo Marcellini

Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2010 alle 23:55 sul giornale del 25 marzo 2010 - 998 letture