x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Montemarciano: giovani Lista Becci, 'I ragazzi vogliono l'informagiovani'

2' di lettura
657
da Giovani Democratici Montemarciano

I giovani della lista Becci non accettano la bocciatura dell’informagiovani e depositano una petizione comprendente anche il prolungamento degli orari di apertura del centro di aggregazione giovanile.

Depositata oggi dai ragazzi della sezione giovani della lista becci,una petizione firmata in prevalenza dai giovani di Marina di Montemarciano per la riapertura dello sportello Informagiovani e il prolungamento degli orari di apertura del CAG di Marina. Era stata già depositata sempre dai giovani della lista becci una mozione che aveva per oggetto l’informagiovani, ma fu bocciata dall’amministrazione comunale con motivazioni non convincenti.

Una mossa davvero inappropriata, che naviga in direzioni diametralmente opposte dalle volontà dei giovani presenti sul territorio (le numerose firme ne sono l’esempio). La petizione comprende anche un prolungamento degli orari di apertura del centro di aggregazione giovanile di marina e un apertura serale fino a mezzanotte per tre sere a settimana, soprattutto durante il periodo invernale. L’aggregazione della comunità giovanile di Marina di Montemarciano non deve essere considerata un aspetto marginale, anzi è proprio da qui che deve partire l’amministrazione per insegnare il senso civico, il rispetto del prossimo e delle cose altrui. Inoltre organizzare eventi e manifestazioni è utile per abbattere questa maledetta “noia” che affligge i giovani del nostro paese e li spinge ad intraprendere carriere devianti (argomento mai trattato, fino ad oggi, in consiglio comunale).

Quindi centri come i cag non devono essere considerati come un porto d’approdo per giovani con particolari devianze e disagi come affermato da qualcuno, ma un punto di partenza in grado di prevenire questi comportamenti. Come sempre ci rendiamo disponibili a collaborare con l’amministrazione al fine di attuare tutte le politiche necessarie per rendere concrete le volontà dei ragazzi firmate nella petizione da noi depositata. Siamo convinti che l’assessore alle politiche giovanili, che si era astenuto riguardo alla precedente mozione per la riapertura dell’informagiovani, questa volta non rimarrà impassibile di fronte alle richieste di oltre 60 giovani. Ci auguriamo riesca a far valere, insieme ai suoi coetanei colleghi consiglieri comunali, le ragioni dei giovani, convincendo i contrari della sua maggioranza. E ora di dimostrare con i fatti questo benedetto “rinnovamento” nella politica Montemarcianese.


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2010 alle 16:17 sul giornale del 22 marzo 2010 - 657 letture