Favia: a differenza di Rocchetti ho a cuore l\'immagine di IDV

david favia 2' di lettura Senigallia 20/03/2010 - Denuncio pubblicamente che venerdì pomeriggio Ivano Rocchetti mi ha minacciato di attaccarmi sulla stampa se non avessi nominato Igina Fracascia coordinatore comunale di Monte San Vito. Ho rifiutato e, puntualmente, con metodo che lascio a voi definire, mi ritrovo sbattuto in prima pagina come un mostro.

A Ivano Rocchetti, che si trincera dietro i nomi di Enrica David, Massimiliano Bartozzi, Igina Fracascia e Chiara Popolo e non ha nemmeno il coraggio di palesarsi e dopo avermi minacciato, replicherò una sola volta perché, differentemente da lui, ho a cuore l’immagine di IDV che questi suoi falsi e sterili attacchi ledono negli ultimi giorni di campagna elettorale. Capisco lo stress che attanaglia il candidato Rocchetti che, da vecchio democristiano che non è mai stato sostanzialmente premiato dagli elettori, ora, temendo l’ennesimo fiasco all’ultima spiaggia, si attacca pure a De Magistris pur non avendo nulla a che spartire con lui.


1) Chiara Popolo non è iscritta a IDV e non so nemmeno chi sia. Igina Fracascia non è mai stata nominata responsabile di Monte San Vito ove, peraltro, esiste un gruppo di iscritti molto più numeroso di quello che la vorrebbe coordinatrice. La competenza a nominare i coordinatori nei comuni sotto i 15mila abitanti è esclusivamente del coordinatore provinciale;

2) io non promuovo né amici né sodali e non considero il partito una mia proprietà come invece vorrebbe Rocchetti nella sua brama di potere. In IDV vige la meritocrazia che è l’unico parametro che è stato sempre applicato. Il mio appoggio va a tutti i candidati che me lo chiedono: sono stato e sarò presente e ho promosso e appoggiato (anche con la presenza di Leoluca Orlando) iniziative elettorali dello stesso Rocchetti, di Vania Longhi, di Mirco Montecchiani, Gianflippo Bacci, Enzo Ciciliani e Lino Primucci a Cingoli, dei cinque candidati del fermano e di Pesaro, di Piergiorgio Butteri, di Michela Verdenelli oltre che di Paolo Eusebi e di Paola Giorgi. Sarò presente ovunque mi chiameranno e in tal senso ho informato via mail tutti i candidati. Credo quindi di rispettare in pieno il mio ruolo di garante super partes;

3) sulle offese rispetto alle mie pregresse attività politiche credo di aver già detto tutto e sono disponibile a un confronto ogni momento e in qualsiasi luogo. Mi viene solo da dire, nei confronti di Rocchetti, “da che pulpito!”;

4) le interferenze verso le attività politiche dell’IDV di Ancona, in chiave critica, sono gravissime e si commentano da sole per la loro assenza di solidarietà all’interno dello stesso partito;

5) sulle vicende senigalliesi e sulla “figura” di Laura Lavatori risponderanno i senigalliesi.


da David Favia
coordinatore regionale IdV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 15:53 sul giornale del 22 marzo 2010 - 1593 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, david favia, idv





logoEV
logoEV