x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Al Vallone la strada è una tortura

2' di lettura
745
da Marco Pettinari

nuova arceviese

Altro che aver risolto il problema dell\'intera zona, le barre di rallentamento sono un handicap per la viabilità.

La strada, che fra l\'altro è la via principale della frazione, è molto utilizzata e i dossi per rallentare la velocità degli automezzi sono un vero e proprio ostacolo anziché un servizio utile, tanto è vero che molti cittadini hanno preso l\'abitudine di passare per la SP Arceviese per andare in direzione Ostra. Via Comunale non è una strada alternativa, ma un percorso che è quasi d’obbligo compiere poiché mette anche in comunicazione parte della frazione con i punti di interesse maggiore quali la Chiesa, il bar, il circolo Arci e il Centro Sociale. Inoltre la via presenta già degli ostacoli strutturali come i tombini più bassi del livello stradale e le macchine parcheggiate su un lato della carreggiata, soprattutto durante gli orari d\'entrata e d\'uscita degli alunni della scuola materna ed elementare i cui genitori anziché sostare le auto nel parcheggio dell\'asilo o in quello in Via della Chiusa, si riversano sull\'incrocio della scuola e ai lati dell\'attraversamento pedonale limitando tanto la viabilità che due macchine che giungono in senso opposto non riescono a transitare contemporaneamente.


Con questo voglio dimostrare che anche chi volesse andare forte non potrebbe a causa di questo intasamento stradale e da qui l\'inutilità delle barre di rallentamento. Per quanto riguarda l\'attraversamento pedonale, torno a ripetere che la strada è comunque una via di frazione con un limite massimo di velocità di 50 km/h e con un traffico in crescita intorno alle ore 18.00 quando i cittadini tornano a casa dal lavoro. Se il problema sono quelli che superano il limite di velocità, credo che una maggiore presenza da parte della polizia comunale sia una migliore soluzione rispetto alle barre di rallentamento. Altre frazioni si lamentano con il Comune per le strade dissestate, noi alle buche facciamo aggiungere pure i dossi, un vero toccasana per gli ammortizzatori delle nostre auto.



nuova arceviese

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2010 alle 15:49 sul giornale del 22 marzo 2010 - 745 letture