x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Montemarciano: la difesa della costa in consiglio comunale

2' di lettura
680
dal Comune di Montemarciano
www.comune.montemarciano.ancona.it

spiaggia Marina di Montemarciano

Nel prossimo Consiglio comunale di Montemarciano verrà discussa una interrogazione sulle problematiche relative all’esecuzione dei lavori per la difesa della costa. In una nota l’Assessore ai Lavori Pubblici Luigi Como spiega come il comportamento degli uffici sia stato esemplare e che pertanto è del tutto priva di fondamento l’ipotesi di ritardi nei lavori imputabili agli stessi.

“Spiace constatare come ancora una volta la destra monti una polemica del tutto priva di fondamento. Questa amministrazione e quelle precedenti hanno da sempre fatto della difesa e riqualificazione della costa una delle loro battaglie più importanti, e gli atti prodotti anche in questa circostanza confermano come le parole ed i fatti coincidano. La realtà delle cose è riassumibile in pochi, chiari e documentati punti.


E’ stata la precedente amministrazione a richiedere ed ottenere lo scorso anno i finanziamenti per l’effettuazione di interventi urgenti a difesa della costa. E’ stata questa amministrazione a ricevere nel settembre scorso dalla Regione Marche il progetto esecutivo per i suddetti interventi. Nell’arco di un solo mese l’Ufficio Lavori Pubblici del Comune ha provveduto ad indire la gara d’appalto per l’affidamento degli stessi lavori. Peraltro sarebbe stato possibile addirittura anticipare allo stesso mese di settembre la data di avvio della gara se la Capitaneria di Porto di Ancona avesse effettuato la dovuta consegna al Comune delle aree demaniali marittime oggetto degli interventi prima del 2 ottobre scorso. La procedura d’appalto intrapresa, comunemente chiamata “aperta”, è specificatamente e inderogabilmente prevista dall’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri che è alla base dei Decreto regionale che finanzia i citati lavori. Per inciso: sappiamo bene quanto sia difficile per il Capo del Governo comprendere la rigidità della legge, ma almeno accetti e faccia accettare ai suoi quelle norme che lui stesso dà!


Tornando alla gara di appalto, per il completamento della stessa si sono rese necessarie quattro sedute, l’ultima delle quali si è svolta lo scorso 27 gennaio. In tale circostanza è stata individuata la ditta prima classificata, per la quale sono state immediatamente richieste le prescritte certificazioni. Acquisita la necessaria documentazione il primo marzo scorso è stato approvato il verbale di aggiudicazione di appalto e si è provveduto ad invitare la ditta aggiudicatrice alla stipula del contratto per l’affidamento dei lavori, i quali dovranno avere inizio entro il giorno 24 marzo 2010 ed entro quattro mesi concludersi.


Come si vede, nessun ritardo da parte degli uffici comunali ed anzi un puntale rispetto dei tempi e soprattutto delle norme. E visto che proprio sulle norme la destra locale ha, ancora una volta erroneamente, puntato il dito, la domanda sorge spontanea: che l’allergia alla legge del Capo sia contagiosa?”


spiaggia Marina di Montemarciano

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2010 alle 14:24 sul giornale del 20 marzo 2010 - 680 letture