x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Un successo la presentazione del libro \'Il pensiero di Frullo\'

2' di lettura
1166
da Associazione culturale Ottobre Film

Grande partecipazione di Pubblico, domenica 14 Marzo, nella Sala del Trono Palazzo del Duca per la presentazione del libro “il pensiero di Frullo” e per la cerimonia conclusiva del progetto \"Felicemente – Felice Mente – Mente Felice” finanziato dalla Fondazione della Cassa di risparmio di Iesi.-

Il progetto è stato ideato e realizzato dall’Associazione Primavera onlus, da anni impegnata nel sostegno a persone che vivono nel disagio psichico e ai loro famigliari, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale, il Servizio Sollievo e la Comunità Alloggio “Maria Nilde Cerri”.-

L’Assessore ai servizi Sociali Fabrizio Volpini ha portato il saluto e il plauso dell’Amministrazione Comunale, a cui ha fatto seguito l’intervento del Dr. Paolo Pedrolli, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale di Senigallia che ha parlato del valore dell’associazionismo nella Salute Mentale

lo scrittore e critico letterario Gian Paolo Grattarola ha quindi presentato il libro “Il Pensiero di Frullo”, curato da Cristina Berluti: una pubblicazione che raccoglie poesie, racconti, dipinti, ma soprattutto una straordinaria fioritura di emozioni, sensazioni, e ricordi, testimonianze di tanti significativi momenti che hanno reso felice la storia di vita di tante persone coinvolte dal disagio mentale, alle quali si è consentito di sconfiggere l’isolamento e la solitudine attraverso l’espressione creativa e la rivelazione dei tanti talenti nascosti.

Il toccante coinvolgimento emotivo del numeroso pubblico presente ha rappresentato il riscontro più favorevole al lavoro svolto con successo dall’Associazione Primavera per rimuovere i pregiudizi e l’indifferenza non ancora completamente sconfitti nei confronti dei disturbi mentali.

Particolarmente emozionanti sono stati gli interventi di alcuni tra gli autori della pubblicazione, che hanno toccato il cuore dei presenti recitando poesie, o raccontando episodi del loro vissuto, con una naturale capacità di farci sentire tutti un pò migliori.




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2010 alle 13:46 sul giornale del 19 marzo 2010 - 1166 letture