Angeloni: sul Comitato dei Sindaci Mancini fa confusione

luana angeloni 2' di lettura Senigallia 17/03/2010 - \"In campagna elettorale, come si suol dire, tutto fa brodo. E così si pesca nel torbido. Meraviglia, o forse no, che a questa prassi si presti anche chi si candida a fare il Sindaco, ed è quindi tenuto a conoscere bene questi argomenti e i fatti di cui parla\".

Chi, come il consigliere Mancini, vorrebbe dipingere il Comitato dei Sindaci dell’Ambito, composto dai primi cittadini di undici Comuni espressioni di diversi orientamenti politici e appartenenze partitiche, come un organo di un solo partito politico. Un atteggiamento offensivo e irriguardoso, che denota scarsa conoscenza e considerazione per le Istituzioni e per i Sindaci che le rappresentano. Non credo meritino una risposta le affermazioni fatte, tanto sono false e manifestate per ragioni che nulla hanno a che vedere con la questione della nomina del coordinatore d’ambito. Su questo aspetto il Comitato dei Sindaci ha già chiarito che il nuovo assetto è votato a una integrazione funzionale tra Comuni al fine di ottimizzare la gestione e razionalizzare le spese e per destinare le risorse ai servizi alla persona. Sono peraltro assolutamente false le dichiarazioni del consigliere Mancini in ordine alla presunta illegittimità dell’atto adottato dal Comitato.


Tutte le procedure sono state infatti puntualmente rispettate, compresa l’individuazione della terna, anch’essa votata dal Comitato stesso. Preciso inoltre che la nomina del coordinatore d’ambito nulla a che vedere con le prossime elezioni amministrative. Molto ha a che vedere, invece, con gli atti programmatici e i progetti attuativi, che vanno realizzati con scadenze ravvicinatissime e che sono necessari per ottenere trasferimenti finanziari dalle Regioni e fornire così servizi alla persona in tutto il territorio. Ribadisco infine che tra i dieci Comuni che hanno espresso il proprio voto favorevole alla nomina del Dott. Maurizio Mandolini vi sono Sindaci di centro destra e centro sinistra, espressioni quindi di diversi orientamenti. Per questo confondere un organo istituzionale sopra le parti con un partito politico è una provocazione gratuita e fuorviante.


da Luana Angeloni
Ex sindaco di Senigallia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2010 alle 15:26 sul giornale del 18 marzo 2010 - 4626 letture

In questo articolo si parla di luana angeloni, attualità, comune di senigallia, roberto mancini, senigallia, comitato dei sindaci