x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Due giorni dedicati alla prevenzione per le malattie alla tiroide, un\'iniziativa nazionale che arriva a Senigallia

2' di lettura
4675
di Riccardo Silvi
vivere.biz/riccardosilvi

Il 15 e il 16 marzo dalle 14.30 alle 18 nei locali di Radiologia, all\'ospedale di Senigallia, si terranno due giornate interamente dedicate alla prevenzione delle patologie della tiroide. Un\'iniziativa che attraverserà tutt\'Italia e che farà tappa anche a Senigallia.

Si tratta di un\'iniziativa mirata alla prevenzione e all\'assistenza delle malattia alla tiroide -ha spiegato Maurizio Bevilacqua, direttore Asl 4-. Un\'iniziativa importante che nelle Marche coinvolge solo sei strutture fra cui, appunto, l\'ospedale di Senigallia. Si tratta di un\'azione volta alla sensibilizzazione del problema. Potremmo purtroppo fare soltanto un numero limitato di controlli, tutti comunque gratuiti.” Durante le due giornate dedicate allo screening tutti possono usufruire di una visita specialistica e di una ecografia per verificare l\'eventuale presenza di alterazioni della tiroide.

Abbiamo fatto un\'esperienza simile già l\'anno scorso e in una mattina abbiamo avuto ben 77 pazienti -ha spiegato il primario di chirurgia Angelo Cavicchi-. I dati sono comunque significativi, ben il 40% avevano delle problematiche, sempre e comunque piccoli problemi. Prevenire una malattia è una cosa molto difficile ma è molto più semplice accorgersene in tempo e curarla.” Il progetto coinvolgerà il reparto di Radiologia, con la dottoressa Enrica Ciabattoni, il reparto di Medicina Interna, con la dottoressa Mariangela Camilloni e il reparto di Chirurgia Generale, con la dottoressa Francesca Crosta. Tutte e tre lo faranno volontariamente.

E\' molto importante l\'aspetto educativo dell\'iniziativa -ha sottolineato il dottor Arduino Samory, primario di Medicina-. In questo modo dimostriamo la capacità concreta di dare una risposta ai problemi della tiroide. L\'esame è per tutti ma in particolar modo cerchiamo di sensibilizzare le donne e le persone sopra i 60 anni.” “Il 50% delle persone soffre di problemi alla tiroide -ha spiegato il dottor Giovanni Consalvo, primario di radiologia-. Ecco perché è importante prevenire. In queste situazioni è meglio giocare d\'anticipo in modo anche da poter accorciare le liste d\'attesa. L\'esame radiologico consisterà in una ecografia gratuita che, eventualmente, mostrerà le disfunzioni della tiroide.


... arduino samory
... giuliano consalvo
... angelo cavicchi
... maurizio bevilacqua


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2010 alle 16:57 sul giornale del 13 marzo 2010 - 4675 letture