Senigallia: anche questa estate torna il Caterraduno

3' di lettura Senigallia 11/03/2010 -

Come le cento coppie sposate da Cirri e Solibello alla Rotonda due anni fa, nessuna delle quali si è separata, il matrimonio tra Senigallia ed il Caterraduno è in perfetta salute.
Il popolo del Caterraduno invaderà la Spiaggia di Velluto per la quinta volta dal 28 Giugno al 3 luglio 2010.



"Considero un regalo per me che siate venuti qua a presentare la quinta edizione del Caterraduno a Senigallia - ha detto il sindaco Luana Angeloni a Massimo Cirri e Filippo Solibello - quello che si è creato è un bel rapporto tra Senigallia, i conduttori ed il loro pubblico. Vi abbiamo accolto con passione e abbiamo trovato una corrispondenza totale".

Massimo Cirri
ironizza sulla vicinanza della presentazione di questa edizione del Caterraduno con le prossime elezioni comunali: "Abbiamo visto che nei programmi di tutte le liste c'è il Caterraduno. Presenteremo anche noi una nostra lista, siamo un po' in ritardo, ma voi sapete che su certi ritardi...".

Filippo Solibello: "Ho paura che Cirri possa non riconoscere il risultato elettorale e continui a riconoscere Luana Angeloni sindaco a vita.
Caterpillar prolunga la sua programmazione fino alla fine di Luglio, per questo lo spostamento della data, che ci permetterà di realizzare un programma più articolato degli altri anni.
Non è un caso che una volta arrivati a Senigallia abbiamo deciso di stabilirci qua. Si è creato un affetto enorme
, dovuto anche alla vicinanza di questa amministrazione ai temi che da anni questo programma si sforza di portare avanti.
Il Caterraduno verrà presentato in un incontro tra i network radiofonici pubblici e privati europei a Copenhagen, gli Europe Radio Days, dove sarà riconosciuto come caso d'eccellenza
".

È stato Renzo Ceresa che ha presentato più nel dettaglio il programma della manifestazione: "Tutto il festival sarà in diretta, sia nei consueti orari delle 13 e delle 18 che negli appuntamenti extra, che ad inizio settimana saranno più teatrali e nel week-end più musicali".

"Per strada non mi chiedono più cosa organizzeremo per l'estate - commenta l'assessore al turismo Gennaro Campanile - tutti mi chiedono se ci sarà il Caterraduno. Siamo felicissimi di avervi qui un altro anno".
"Siamo felici anche perché portate un modello di turismo responsabile - aggiunge il vicesindaco Simone Ceresoni - apprezziamo l'uso che il popolo del Caterraduno fa della città, lasciandola come era ed anche meglio".

Il tema di quest'anno sarà l'estate, ma sugli appuntamenti ancora vige il massimo riserbo. Di certo ci sarà soprattutto la Banda Osiris con il loro ultimo spettacolo Italiani Itlieni Italioti. Per il resto solo indiscrezioni ed indizzi disseminati qua e là dai conduttori: "Aprirà un giovane artista molto legato a Senigallia", "Stiamo preparando una soluzione importante per il fine settimana".
Chi li conosce bene sospetta che siano frasi buttate là per nasconde il fatto che ancora il programma è in alto mare.

Un anno fa il Caterraduno si chiuse con la contestazione, a suon di megafoni, da parte del Mezza Canaja e del comitato Versus Complanare. Ma non è per questo che quest'anno l'appuntamento della domenica mattina salterà: "Siamo talmente stanchi la domenica che siamo impresentabili - ironizza Cirri - per la contestazione coi megafoni nessun rancore: quando c'è qualche possibilità di esprimere la propria volgarità... fa parte delle normali dinamiche della vita civile".








Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2010 alle 18:20 sul giornale del 12 marzo 2010 - 1747 letture

In questo articolo si parla di luana angeloni, michele pinto, simone ceresoni, gennaro campanile, caterraduno, spettacoli, filippo solibello, massimo cirri, renzo ceresa, enzo ceresa