x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT

Rugby: RAM, sesta vittoria consecutiva

3' di lettura
871
da RAM

Si parte alle 11,00 da Senigallia con il pulman direzione St.Elpidio a Mare. Giocatori, dirigenti e sostenitori, dopo una ricca sosta che ricorda più il Primo Maggio invece di una sosta per uno spuntino. La RAM arriva al campo dei Crusader e inizia il “rito prepartita”.

In silenzio i Diavoli si preparano, fasce, ginocchiere, nastro e l’odore dalla canfora che riempie lo spogliatoio. Alcuni, tipo Emanuele Fuligni e Giovanni Faita , sono più nervosi degli altri perché, al contrario di altre occasioni, scendono in campo dal primo minuto. Alle 14,30 l’arbitro chiama le due formazioni e le porta in campo per il saluto. Fischio d’inizio e calcio. I Senigalliesi partono subito in quarta e dopo un minuto arrivano vicinissimi alla linea di meta. Ma dopo aver testato la mischia per i Diavoli arriva il black-out, la confusione. E al nono del primo tempo i padroni di casa vanno in vantaggio, ma non trasformano. 5 a 0. La reazione è quasi immediata e i Verdi riscattano la prima meta con Davide”Kipsta” Piersanti che, svegliatosi, corre verso la linea di meta avversaria. Il piede del Bigio trasforma. Così al 13esimo il risultato è 5 a 7 per i Diavoli Verdi. Per quasi un quarto d’ora i Senigalliesi tribolano la spinta dei padroni di casa, tanto che al 36esimo piazzano un calcio; 8 a 7.

L’unico che per il momento pare più dinamico è nuovamente Kipsta che riprende in mano l’ovale e riscatta ancora in meta. L’ovale ancora al piede del Bigio…come sopra! 27esimo del primo tempo, Crusader 8 RAM 14. Pochi minuti e arriva la pausa. Discorso per spronare i giocatori da parte di coach Brunacci acqua per dissetarsi, ghiaccio qua e la e nuovamente in campo. Ma i discorsi non sono stati sufficienti e i Crociati continuano a pressare nei 22 degli avversari demoralizzando i giocatori in verde, la panchina e anche i tifosi. Un’azione fa arrivare i Crociati molto vicino alla linea di meta dei verdi tanto da reclamarere la marcatura con l’arbitro che espelle un giocatore di casa con un rosso proprio per proteste. Scatta la reazione dei diavoli che passano la palla a Giacomo”Maro”Mariselli che spinge, scavalca e strattona correndo e seminando i biancoazzurri marca una meta da 6 Nazioni. Stavolta il piede buono è quello di Dolfo. 27” del secondo tempo, 8 a 21.

Da questa azione la RAM si ridesta e i Diavoli marcano una meta ogni 3 minuti di media: Tontini Alessandro, su spunto di Micci; Raffaeli Andrea, e ancora Mariselli Giacomo. Le Trasformazioni se le sono spartite Adolfo e Bigio, che ha anche pensato di rimediare un giallo ed è rimasto fuori dal 25” al 35esimo minuto. È con il risultato di 8 a 42 che i Diavoli Verdi portano a casa la sesta vittoria consecutiva dalla ripresa del capionato di serie C Marche. Prossimo appuntamento il 21 marzo a Mondavio contro il San Marino. Evviva lo sport! Evviva il Rugby!!




Questo è un articolo pubblicato il 11-03-2010 alle 18:29 sul giornale del 12 marzo 2010 - 871 letture