x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Mancini: \'Sicurezza urbana, un problema che può trasformarsi in ricchezza\'

3' di lettura
665

da Comitato per Mancini Sindaco

www.mancinisindaco.it


mancini sindaco

In occasione del Convegno sulla Sicurezza Urbana che si terrà venerdì 12 marzo 2010 alle ore 17.30 presso la Chiesa dei Cancelli, ci preme sottolineare alcuni aspetti del nostro programma inerenti questo attuale e scottante argomento.

La sicurezza, oggi, sembra essere diventata una delle maggiori preoccupazioni della nostra società. Da un lato, i cittadini sono lasciati spesso soli a gestire tensioni a cui non sono preparati e, dall’altro, vi è una tendenza sempre più diffusa (che coinvolge vari aspetti della nostra organizzazione sociale) ad estremizzare e a generare conflitti; la stessa legislazione nazionale è eccessivamente sbilanciata, l’ago pende più sul versante della demagogia con norme repressive spesso inefficaci che su quelle dell’ integrazione. E’ come dire che invece di attivare risorse di risoluzione dei problemi, politiche di prevenzione e solidarietà, tendiamo sempre più ad andare allo scontro estremizzando, in tutti i settori e in tutti gli ambiti.

Ma cosa si intende con il termine sicurezza? Si tende a pensare che il senso di insicurezza derivi solo da eventi criminosi o da comportamenti “incivili” o, ancora, dalla presenza di immigrati e dalle difficoltà di integrazione (timore troppo spesso strumentalizzato ed amplificato da coloro i quali vorrebbero una società repressiva e autoritaria). In realtà, il senso di angoscia, di disorientamento nasce anche e soprattutto dalle incertezze del futuro, trae origine dalla disoccupazione, dalle difficoltà economiche, dalla mutazione della famiglia, dall’organizzazione del territorio, dalle sue trasformazioni, da una società diversa e in continuo mutamento rispetto a quella del passato e che oggi, inevitabilmente, si affaccia anche sul nostro territorio. Se è innegabile l’importanza della repressione delle attività criminose, è sicuramente pure rilevante l’attivazione di politiche di prevenzione e solidarietà. E’ in quest’ottica che il Comitato ha lavorato, ha pensato a Senigallia, con l’obiettivo di trasformarla nella città serena e unita che tutti vorremmo. La politica di sicurezza urbana deve prevedere la riqualificazione delle zone degradate della città, la gestione degli spazi in modo da ridurre le opportunità di delinquere e facilitare la convivenza, il monitoraggio di aree dismesse o abbandonate. Dobbiamo disegnarli e attuarli in modo che incentivino il contatto, l’incontro, che uniscano e non separino. Se il degrado all’interno di zone abitate genera nei residenti un sentimento di insicurezza, occorre dunque ridisegnare gli spazi urbani creando un’immagine positiva, aumentando così il senso di appartenenza dei residenti e favorendo una maggior coesione sociale.

Allo stesso modo, è necessario favorire politiche di protezione sociale, di contrasto agli incidenti stradali cui fa seguito l’abuso di alcol e droghe, garantendo la messa a regime dei controlli stradali da parte della locale Polizia Municipale. E’ sicuramente necessario elaborare un progetto comune e coordinato tra ente locale, forze dell’ordine, volontariato, ma è altrettanto necessario essere disposti all’ascolto, accompagnare i cittadini (in particolar modo le fasce più deboli) alla soluzione dei loro problemi.

Prevenire la delinquenza significa proporre soluzioni a lungo termine, rispondendo ai bisogni immediati dei cittadini e chiamare in causa i responsabili dei servizi sociali, della scuola, della polizia, della giustizia, delle politiche abitative. Con questo impegno, pensiamo che sarà possibile consolidare la nostra fiducia nella società, la nostra qualità della vita ed i nostri diritti. .


mancini sindaco

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2010 alle 17:00 sul giornale del 11 marzo 2010 - 665 letture