x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > CRONACA
articolo

Spacciavano cocaina per lo sballo del sabato sera, in manette due pusher

2' di lettura
4103

polizia

Erano i pusher che rifornivano i giovani della cocaina per lo sballo del sabato sera. In manette sono finiti due spacciatori che stavano cercando di piazzare una partita di droga in vista del fine settimana.

I due sono stati beccati dalla Polizia durante specifici controlli predisposti contro le stragi del sabato sera. Gli uomini della squadra mobile della Questura di Ancona hanno arrestato venerdì sera Marcello Cottini, 56 anni, originario di Urbino ma residente a Senigallia dove lavora come impiegato dell\'istituto alberghiero Panzini, e Vincenzo Borrello, 45 anni, fornaio, napoletano ma residente a Corinaldo. I due sono stati trovati in possesso di 51 grammi di cocaina. Entrambi, già noti alle forze dell\'ordine per reati specifici in materia di stupefacenti, sono stati avvistati mentre, a tarda sera, percorrevano via Podesti a bordo di una Fiat Uno. Fermati, gli agenti hanno perquisito l\'auto.


Dal bagagliaio è spuntato fuori un involucro in cellophane incastrato tra il pianale ed il sedile posteriore. L’involucro conteneva al suo interno un pacchetto di carta stagnola che a sua volta nascondeva un terzo involucro completamente ricoperto di caffè macinato, probabilmente usato quale espediente per coprire, in caso di controllo, l’odore della droga. Come matrioske, anche il terzo al suo interno aveva un\'altra busta in cellophane, rinforzata con del nastro adesivo. E di qui la scoperta finale, dentro all\'ultimo sacchetto i poliziotti hanno trovato una sostanza polverosa, bianca, divisa in frammenti irregolari che, dopo il test della Scientifica, è risultata essere cocaina. Per un peso di 43,5 grammi. A quel punto per i due spacciatori la situazione ha preso una brutta piega. Immediatamente sono scattate anche le perquisizioni domiciliari.


Nell\'abitazione di Cottini i poliziotti hanno trovato all’interno del garage di casa, nascosti all’interno di uno scatolone in cartone, un bilancino di precisione, materiale vario per il confezionamento di dosi, e altri tre piccoli involucri, tutti della stessa fattezza di quello rinvenuto all’interno dell’autovettura, contenenti anch’essi cocaina, per altri 7.5 grammi. La droga e l’auto utilizzata per il trasporto della “merce” sono stati posti sotto sequestro mentre i due sono stati arrestati e trasferiti nel carcere di Montacuto a disposizione dell\'autorità giudiziaria con l\'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Quello dello spaccio di droga destinata soprattutto allo sballo del sabato sera è un fenomeno purtroppo in crescita anche sulla spiaggia di velluto.


Diversi i blitz delle forze dell\'ordine che hanno portato, anche nei mesi, scorsi all\'arresto di spacciatori trovati in possesso soprattutto di cocaina, la droga che pare più diffusa tra i giovani. Anche nel caso di Cottini e Borrello pare che la cocaina fosse destinata ad un locale notturno senigalliese.



polizia

Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2010 alle 23:58 sul giornale del 08 marzo 2010 - 4103 letture