x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Oasi Confartigianato replica a Confesercenti: \'Attacco ingiustificato\'

2' di lettura
3398

da Confartigianato
www.confartigianatoimprese.net


giacomo cicconi massi

“Che si poteva dare fastidio era cosa fin troppo scontata e che qualcuno ci avrebbe attaccato a mezzo stampa lo era altrettanto”. Così il Segretario della Confartigianato di Senigallia, Giacomo Cicconi Massi, commenta l’articolo apparso sui quotidiani.

“Io credo che la nascita di un nuovo sindacato sia di per sé segno di democrazia, di pluralità di idee e sia utile a dare un contributo vero alla risoluzione dei numerosissimi problemi che oggi affliggono la categoria. Evidentemente mi sbagliavo e prendo atto che un sindacato storico come Confesercenti, invece di sforzarsi a capire i motivi del disagio che hanno portato a certe scelte e tendere la mano per cercare di fare fronte comune, preferisce liquidare il tutto come se fosse dettato da “fini elettorali o di bottega”. Qualcuno li dovrà pure spiegare questi fantomatici fini elettorali e di bottega…”.


La realtà è invece ben diversa e le critiche arrivate da Confesercenti non fanno altro che confermare quello che fino ad oggi i bagnini hanno sempre sostenuto prima dall’interno e ora dal di fuori del loro ex-sindacato ovvero di “non essere efficacemente rappresentati”. Ecco il nocciolo della questione ed ecco perché nasce OaSi Confartigianato. Sui problemi Confesercenti sapeva e sa benissimo qual è il punto. Un’insoddisfazione che muove da lontano, un’insoddisfazione dettata dalla difficoltà di conciliare più posizioni all’interno della categoria, e dettata dal fatto che il problema principale è quello del rinnovo delle concessioni e non quello dell’aumento dei canoni. In conclusione crediamo che il tentativo di attaccare OaSi Confartigianato sia un errore.


Ognuno è libero di intendere la rappresentanza come più ritiene opportuno. Oasi Confartigianato è soddisfatta delle adesioni che ha avuto, adesioni che stanno aumentando giorno dopo giorno segno evidente che abbiamo capito le esigenze della categoria e che siamo in grado di rappresentarle nella maniera migliore.



giacomo cicconi massi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2010 alle 16:51 sul giornale del 06 marzo 2010 - 3398 letture