x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Di Capua: \'A.A.A. mamme di giorno cercasi\'

2' di lettura
2526
da Alberto di Capua
Lista La Città futura
Maurizio Mangialardi Sindaco

mamma

Oggi coloro che non riescono a collocare il proprio bambino fino a 36 mesi in una struttura pubblica o privata sono costretti ad affidarsi alla rete parentale e a quella delle conoscenze familiari.

Una nonna o una zia, un’amica inoccupata che non ha più figli piccoli da accudire, una conoscente che sbarca il lunario facendo la baby-sitter rappresentano un “sommerso” che al mattino consente a tanti genitori di recarsi al lavoro. Naturalmente, parliamo di persone di buona volontà, non professionalizzate, spesso prive di conoscenze in ambito pedagogico, che non possono offrire a questi bambini ciò che invece viene dato regolarmente e con competenza nelle strutture esistenti della città (attività, relazioni, ambiente).

Tutto questo, tuttavia, è ormai superabile e lo hanno dimostrato molte esperienze straniere ed italiane. Nelle Marche la ‘mamma di giorno’ sta diventando una realtà, in quanto per la fine di questo mese è prevista l’inaugurazione un percorso formativo per “mamme di giorno” che consentirà loro di acquisire quelle competenze necessarie per poter avviare un servizio di micro-nido all’interno del proprio appartamento. La presentazione del percorso, pensato dalla Future Consulting di Montecassiano (MC) e dall’Associazione Nazionale DOMUS avverrà nelle giornate del 18-19-20 marzo a Civitanova Marche (info 0733/290433 o Cell. 347/1723952).

A Senigallia, l’idea di costituire un gruppo di mamme che si rendano disponibili per questo servizio sta crescendo e non vuole essere qualcosa di contrapposto ai servizi tuttora esistenti, bensì di aumentarne la quantità. Pertanto, la domanda che vogliamo rivolgere è: “Sei interessata ad un’occupazione in grado di conciliare lavoro e famiglia?” Con i micro-nidi portiamo la copertura dei servizi per l’infanzia fino a 3 anni dal 33% al 60%!


mamma

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2010 alle 14:02 sul giornale del 06 marzo 2010 - 2526 letture