x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ECONOMIA
comunicato stampa

Confesercenti contro il nuovo sindacato dei bagnini Oasi

1' di lettura
1293
da Confesercenti

confesercenti

A volte sembra che gli accadimenti superino ogni immaginazione. Chi avrebbe mai immaginato che alcuni bagnini che erano già trasmigrati da due o tre associazioni, come Mosè, oggi sembrano approdati alla terra promessa.

E’ mai possibile che in una città come la nostra, la prima città del turismo marchigiano invece di trovare una sintesi comune, si cerchi di parcellizzare un’unione sindacale indispensabile per la risoluzione dei problemi, pensando invece a fini elettorali o di bottega. Ci è piaciuta poi la filosofia dell’assessore allo sviluppo economico senigalliese che dopo una serie di contraddizioni trova una giustificazione per un fatto che visto dalla sua prospettiva giustificazioni non dovrebbe averne a meno che l’assessore, come Mosè, non sia stato dotato di una tavola delle elucubrazioni.


La nostra associazione è convinta che tutto quello che è stato fatto e che ora è alle sue spalle sia importante quanto la ricerca dell’unione sindacale, la cooperativa unica per dare il servizio di salvataggio ad un prezzo equo e legale a tutti i concessionari di spiaggia, le lotte sindacali che alcuni rappresentanti della ns. città stanno portando avanti a Roma, come trovare una soluzione all’abrogazione dell’art. 37 del Codice della Navigazione, stabilire la facile rimozione, il rinnovo della concessione senza sottostare alla mannaia dell’asta pubblica. La Fiba Confesercenti di Senigallia si sente di assicurare ai propri associati che non si farà trovare impreparata, ma con fermezza affronterà tutti questi problemi andando fino in fondo, senza fare sconti a nessuno.


Iorio Tombesi, presidente Confesercenti Senigallia.



confesercenti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2010 alle 19:19 sul giornale del 05 marzo 2010 - 1293 letture