x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > POLITICA
comunicato stampa

Alleanza per Senigallia: \'Con Mancini basta con la politica che guarda ai numeri\'

3' di lettura
4091

alleanza per senigallia

Roberto Mancini lancia una nuova sfida a Maurizio Mangialardi e al centro sinistra che lo sostiene. In occasione della presentazione della lista di Rifondazione, che sostiene Mancini nella sua corsa alla poltrona di primo cittadino insieme alla lista civica Mancini Sindaco, il partito ha accusato il Pd di governare “col manganello” e Sel, Verdi e Comunisti Italiani di sudditanza rispetto al Pd.

Ieri l\'affondo è toccato al Psi e ad alcuni ex Margherita insieme nella lista Alleanza per L\'Italia a sostegno di Mancini. Il Psi, che ritirò l\'appoggio alla maggioranza dopo la perdita dell\'assessorato a seguito della morte prematura di Maria Nilde Cerri, hanno fatto anche marcia indietro nel sostegno espresso a Mangialardi in occasione delle primarie di coalizione.


Prima di aderire alla coalizione di Mancini non avevamo firmato alcun accordo di programma ed eravamo liberi di dialogare con chiunque e alla fine abbiamo fatto la nostra scelta -afferma il segretario del Psi Davide Patregnani- inizialmente avevamo dato un\'indicazione di voto per Mangialardi in occasione delle primarie perchè diceva di voler ricucire lo strappo col Psi. Ci siamo però accorti che non era così ed ora siamo felici della scelta fatta di appoggiare Mancini”. Anche alcuni illustri ex Margherita come Francesco Stefanelli (ex assessore) ed Andrea Bacchiocchi, consigliere comunale uscito dalla maggioranza, hanno scelto di schierarsi con Mancini passando attraverso il movimento Alleanza per l\'Italia.


Pensiamo ad un modo diverso di fare politica rispetto all\'attuale maggioranza che ha solo cercato il consenso dei numeri -attacca Bacchiocchi- a noi piace il confronto e il dialogo con i cittadini, a prescindere dal peso politico. Le priorità del nostro programma sono la riorganizzazione della macchina comunale riducendo i dirigente e valorizzando le professionalità interne, un aumento degli stanziamenti per le frazioni e la modifica della viabilità, in accordo con la proprietà, nell\'area ex Sacelit riducendo i costi e destinando i risparmi per la ristrutturazione di palazzo Gherardi e l\'abbattimento delle barriere architettoniche”.


Abbiamo scelto Mancini per la sua onestà e trasparenza e insieme abbiamo costruito il programma elettorale -aggiunge Stefanelli, coordinatore provinciale di Alleanza per l\'Italia- a Senigallia è possibile un centro sinistra diverso da quello che ha governato finora. Sono uscito da un partito (la Margherita ndr) dove tutto era deciso. Non vinceremo al primo turno ma al ballottaggio avremo una grande occasione per rimettere in gioco il futuro della città”. Mancini dal canto suo si dice “soddisfatto per il risultato raggiunto, frutto del lavoro fatto in consiglio insieme a Bacchiocchi e del rapporto costruito con il Psi”.

I candidati della lista Alleanza per Senigallia (Psi-Alleanza per l\'Italia) sono Patrick Abritta, Angelo Agnino, Elisa Amadio, Andrea Bacchiocchi, Massimo Basili, Tiziano Belardinelli, Diletta Bucci, Fabrizio Casagrande, Alberto Cecchini, Corrado Cerioni, Francesco Cervasi, Felice Chiari, Massimo Guido Conte, Natalia Fratoni, Paolo Giummule\', Marisa Guidi, Gianluca Landi, Roberto Mancini, Claudia Marchetti, Carlo Massacci, Alessandro Mengucci, Marco Morresi, Stefano Olivi, Davide Patregnani, Antonio Piccinini, Dino Pieroni, Federico Pizzi, Renato Pizzi, Emanuela Riccietti, Zenaide Afua\' Rodrigues.


... alleanza per senigallia
... alleanza per senigallia
... alleanza per senigallia
... alleanza per senigallia


alleanza per senigallia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2010 alle 23:55 sul giornale del 05 marzo 2010 - 4091 letture