x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La Città futura: \'Turismo, lavoro, infrastrutture: un’occasione per il futuro della città\'

3' di lettura
719

da La Città Futura
www.lacittafutura.info
 


La città Futura

Nel pomeriggio di sabato 27 febbraio, La Città Futura ha proposto ai cittadini di Senigallia la sua terza conferenza programmatica intitolata, questa volta, “Turismo, lavoro, infrastrutture: un’occasione per il futuro della città”.

Ad organizzare l’incontro il PDCI, una delle tre forze politiche che si presenteranno unite nella lista La Città Futura alle prossime elezioni amministrative del 28 e 29 marzo. Dopo l’ampio intervento introduttivo di Ferdinando Salvioni, segretario cittadino del PDCI, che ha tracciato, attingendo anche ai suoi ricordi di senigalliese, le linee evolutive dell’economia del territorio che ha visto progressivamente sparire le tradizionali attività manifatturiere a vantaggio di turismo, commercio, servizi, è stata la volta del Presidente del Consiglio regionale Bucciarelli.

Si è trattato di un intervento prettamente politico, denso di spunti aspramente polemici nei confronti di Ucchielli e Spacca che, obbedendo a direttive imposte dall’alto, hanno tradito la lunga e positiva esperienza di governo del centro sinistra per dare vita, sulla pelle dei marchigiani, ad un esperimento (l’alleanza con l’UDC) che getta un’ombra di profonda inquietudine sul futuro della nostra regione.

Il candidato Sindaco della coalizione di centro sinistra, Maurizio Mangialardi, non si è sottratto alle sollecitazioni di Bucciarelli, affermando che a Senigallia è in atto un percorso virtuoso che vede il centro sinistra unito perché in questi anni è stato condiviso un progetto politico amministrativo per la città. L’auspicio è che il modello senigalliese possa essere esportato altrove e che anche nella nostra regione, subito dopo il voto, si possa riaprire una finestra di dialogo con le forze della sinistra.

Gli altri relatori Simone Cecchettini, Presidente della Lega Pesca Regionale e del CIR 33, Francesca Paci, capo lista de La Città Futura, Giordano Mancinelli, Presidente regionale INPS, son entrati nel vivo delle questioni attraverso l’analisi della attuale situazione di crisi, documentata attraverso la presentazione di numerosi dati: la crescita del numero dei disoccupati iscritti al Centro per l’Impiego di Senigallia (4.680 al 31/12/2009), le iscrizioni in lista di mobilità (789 pari a un +80,1% rispetto al 2008), la diminuzione del numero degli avviamenti al lavoro (13.360 avviamenti pari a un -10,46% rispetto al 2008), l’impressionante numero delle domande di cassa integrazioni guadagni. Le molte proposte formulate per uscire dalla crisi hanno tutte fatto riferimento alla necessità di superare un modello di sviluppo fondato sulla continua crescita dei consumi ed incurante della limitatezza delle risorse del pianeta. Si tratta di promuovere, anche attraverso azioni dal basso, un nuovo modello di crescita, rispettoso dell’ambiente e dei diritti delle persone.

Attraverso la realizzazione, nelle valli del Misa e del Nevola, di un Distretto di economia solidale, come previsto nel programma della coalizione di centro sinistra, sarà possibile caratterizzare l’economia del nostro territorio nel senso della sostenibilità ambientale e della solidarietà sociale: energie rinnovabili, bioedilizia e bioarchitettura, agricoltura biologica, produzioni a chilometri zero, turismo sociale, ecc.

Altra linea fondamentale d’intervento dovrà essere, per La Città Futura, il sostegno alle famiglie colpite dalla crisi economica. Questo sia attraverso interventi di tipo socio assistenziale (contributi per affitto, bollette, assegni di cura, ecc.) sia attraverso il contenimento del costo dei servizi a domanda individuale (asili nido, mense scolastiche, ecc.) che dovrà essere calibrato sulla situazione economica del nucleo familiare. E’ necessario anche dare continuità alla positiva esperienza realizzata attraverso l’istituzione del Fondo di Solidarietà che ha consentito di sostenere i cittadini espulsi dal mercato del lavoro per effetto della crisi economica, attraverso la corresponsione di borse lavoro a fronte di un loro impegno, per la durata di sei mesi, in attività di pubblica utilità. I lavori si sono conclusi con gli interventi di Carla Virili, Assessore Provincia di Ancona, e di Pietro Luigi Aquilanti, capogruppo PDCI al Consiglio Provinciale di Ancona.


La città Futura

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2010 alle 16:15 sul giornale del 01 marzo 2010 - 719 letture