Insultano e minacciano una pattuglia, in manette due tunisini

carabinieri 1' di lettura Senigallia 13/02/2010 - I Carabinieri di Senigallia hanno arrestato tre tunisini per resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza al decreto di espulsione.

A. S., 19 anni, è stato fermato venerdì mattina in via Piave dai militari della stazione di Marzocca. Il giovane, inottemperante al decreto di espulsione, è stato processato per direttissima e condannto ad un anno e 4 mesi di reclusione.


M. K., 22enne, e A. O. M., 23 anni, sono finiti in manette per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. I due, già noti alle forze dell\'ordine, sono stati fermati venerdì notte nei pressi del Matt Bar. Alterati dall\'alcol, i due giovani hanno minacciato i Carabinieri con bottiglie di vetro rotte aggredendo anche un giovane senegalese che aveva tentato di calmarli.






Questo è un articolo pubblicato il 13-02-2010 alle 18:02 sul giornale del 15 febbraio 2010 - 2722 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, carabinieri





logoEV
logoEV