Ostra Vetere: no all\'impianto fotovoltaico in località S. Pietro

impegno e trasparenza per ostra vetere 4' di lettura 01/01/2010 - Il Consiglio Comunale di Ostra Vetere è tornato nuovamente a riunirsi nelle serate dello scorso 14 dicembre presso il Salone Europa “Altiero Spinelli” (ex Sala Comunale San Sebastiano) e nella serata del 21 dicembre presso il Salone “On. Agostino Peverini”.

Per quanto concerne la seduta del 14 dicembre, oltre alle comunicazioni del Sindaco e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, l’agenda dei lavori dell’assemblea consiliare prevedeva la trattazione di altre sei proposte di deliberazione.

Abbiamo votato favorevolmente la presa d’atto inserita all’ordine del giorno relativa alla mozione presentata per mostrare la ferma \"Opposizione alla realizzazione della Centrale Termoelettrica da 870 MWe proposta dalla Società Edison S.p.A. nell’Area Zipa di Corinaldo”. Un documento che, alla pari di quello condiviso da altri comuni della nostra vallata, esprime contrarietà alla realizzazione di un impianto le cui emissioni atmosferiche determinerebbero un sensibile peggioramento della qualità della vita dei cittadini, con inevitabili ripercussioni negative anche per le zone limitrofe.

Al contrario, in occasione della discussione della proposta di deliberazione recante \"Rilascio garanzia fidejussoria per l’assunzione del mutuo di Euro 2.280.000,00 con la Banca delle Marche SpA da parte della Montenovo Servizi Srl per la realizzazione di un impianto fotovoltaico avente potenza di 517,5 KWp in località S. Pietro - Ostra Vetere”, ci siamo espressi con voto contrario. Gli allegati tecnici mostrano infatti che è nelle intenzioni dell’amministrazione realizzare l’impianto con pannelli fotovoltaici che utilizzano l’emergente tecnologia definita a “film sottile” in telloruro di cadmio. Il cadmio, come è noto, è una sostanza altamente tossica anche a basse concentrazioni. Va detto che i produttori e gli sperimentatori della tecnologia garantiscono sulla sua sicurezza alla luce delle basse quantità di cadmio utilizzate e del fatto che tale metallo si trova confinato tra due lastre di vetro e sotto forma di composti molto stabili (il telloruro appunto).


Tuttavia il “film sottile” oggi copre una fetta di mercato assai inferiore rispetto a quella del noto e conosciuto “silicio cristallino” e questo va considerato nell’analisi degli studi sulla durabilità e sull\'impatto ambientale di questa tecnologia rispetto alla disponibilità di un database completo, come nel caso di quella cristallina. Dubbi, inoltre, anche per le implicazioni economiche sulle finanze comunali che potrà avere questo tipo di operazione. Ribadiamo, anche in questa sede, che appoggiamo e siamo favorevoli all’uso delle energie alternative e pulite come quella del fotovoltaico, ma non crediamo che sia questa la strada migliore da perseguire per raggiungere questo obiettivo da parte della nostra comunità.


Voto contrario anche alla proposta di deliberazione recante \"Sottoscrizione ulteriori quote della Società pubblica Sic1 – Acquisto n. 3 lotti”, astensione sulla proposta di deliberazione recante \"Trasformazione degli II.RR.BB. in fondazione” ed, infine, voto favorevole alle ultime due proposte di deliberazione previste nell’agenda dei lavori consiliari, recanti: \"Istituzione Ufficio Informa Famiglia” e \"Istituzione Osservatorio permanente sulle Famiglie”.

Per quanto riguarda la seduta del 21 dicembre, oltre alle comunicazioni del Sindaco, l’agenda dei lavori dell’assemblea consiliare prevedeva la trattazione di altre sei proposte di deliberazione.

Voto favorevole unanime per le proposte di deliberazione recanti: \"Ratifica Delibera di G.C. n. 149 del 2.12.2009 di oggetto: “Adeguamento stanziamento di entrata e di spesa delle partite di giro – Servizio per conto terzi esercizio finanziario 2009”, \"Realizzazione di impianti fotovoltaici nel territorio comunale di Ostra Vetere: Esame ed approvazione linee guida. Presa d’atto della Delibera di G.C. n. 152 del 2.12.2009”, \"Adesione al Patto dei Sindaci promosso dall’Unione Europea per lo sviluppo delle politiche energetiche e la politica ambientale sostenibile. Presa d’atto della Delibera di G.C. n. 156 del 14.12.2009”, \"Patto d’intesa per incentivare l’attività del compostaggio domestico tra il CIR33 ed il Comune di Ostra Vetere”; voto contrario invece per la proposta di delibera sulla variazione al \"Programma lavori pubblici – Triennio 2010-2012”. Infine, è stato eletto Difensore Civico comunale, con voto unanime di tutto il civico consesso, il Dott. Pagliari Piero.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-01-2010 alle 15:36 sul giornale del 02 gennaio 2010 - 1646 letture

In questo articolo si parla di ostra vetere, consiglio comunale, politica, Lista Impegno e trasparenza, impianto fotovoltaico in località S. Pietro