Ostra Vetere: gli uffici marchigiani di Bruxelles a disposizione del Comune

23/12/2009 - Ostra Vetere è il primo Comune delle Marche che ha firmato e rinnovato, con la Regione, il Protocollo d’Intesa che lo mette in contatto direttamente con la Delegazione di Bruxelles della Regione Marche.

Il Presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, e il Sindaco di Ostra Vetere, Massimo Bello, hanno siglato il rinnovo di accordi considerati davvero innovativi per i diversi livelli degli enti locali, che mettono a disposizione anche di Ostra Vetere la fruizione dei servizi e delle collaborazioni dell’ Ufficio che la Regione ha già nella sede ufficiale dell’Unione Europea. L’intesa, infatti, prevede collaborazione piena sullo scambio di informazioni su politiche comunitarie, iniziative, finanziamenti europei, progetti di sviluppo, partenariati di vario tipo, assistenza alle delegazioni organizzate, supporto per i corsi di formazione, ma anche una sede ufficiale a Bruxelles per il Comune di Ostra Vetere.


“Le nostre imprese, i giovani e molte società possono così trovare diretta assistenza a Bruxelles – ha detto Bello – con informazioni e veri esperti di settore, che possono sostenere e indirizzare al meglio le nostre aziende, ma anche il Comune sui progetti e sui molti partnerariati che la Regione Marche ha già avviato. Questo Comune ha attivato da tempo a Ostra Vetere anche uno speciale Ufficio Europa, istituendo un Assessorato ed un Settore della struttura organizzativa dell’Ente alle Politiche comunitarie”. Da parte della Regione, c’è la continuazione nei fatti dell’impegno preso per lo sviluppo del territorio a supporto e in piena integrazione con gli sforzi degli enti locali. Da parte del Sindaco Bello, la consapevolezza di essere alla guida di un Comune che sta consolidando una proficua e ulteriore finestra per l’Europa. “Attraverso la firma di questo Protocollo – dice il primo cittadino di Ostra Vetere – si consolida il rapporto ed il ponte con l’Europa che l’ Amministrazione comunale ha voluto creare per aggiungere un ulteriore servizio alla comunità ed al territorio. Un rapporto di collaborazione e di fruizione di una serie di servizi, che permetteranno al Comune di Ostra Vetere di entrare ufficialmente in Europa. Una porta d’ingresso importante e significativa per la città di Ostra Vetere, che finalmente acquista il suo ruolo nell’ambito delle politiche comunitarie.”


La Delegazione della Regione Marche a Bruxelles, i cui uffici si trovano in Rond Point Schuman, a pochi metri dai palazzi della Commissione europea e del Consiglio d’Europa, ospiterà quindi anche una rappresentanza del Comune di Ostra Vetere, e questa collaborazione, rafforzata dalla sottoscrizione del Protocollo, ha come finalità di realizzare un sistema efficace di relazioni tra il Comune di Ostra Vetere e le diverse Istituzioni dell’Unione Europea presenti a Bruxelles. Uno strumento importante che l’Amministrazione comunale di Ostra Vetere mette a disposizione di quanti desiderino avvalersi delle opportunità dell’ Europa, dando luogo a un’attività di collaborazione diretta, e sul posto, tra la Delegazione della Regione Marche a Bruxelles e il Comune di Ostra Vetere, allo scopo di favorire lo sviluppo di una rete di relazioni tra il sistema e le istituzioni dell’Unione Europea, soprattutto per quel che riguarda la nuova politica dei Fondi finanziari e strutturali 2007-2013. In questo modo, l’Amministrazione è convinta di portare il proprio contributo originale al processo di integrazione della nostra realtà locale con l’ Unione europea, mettendo i cittadini, le Imprese, le Associazioni ed il Comune in grado di realizzare meglio i propri progetti, di cui alcuni già presentati.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2009 alle 16:45 sul giornale del 24 dicembre 2009 - 1083 letture

In questo articolo si parla di attualità, ostra vetere, comune di ostra vetere





logoEV