Bilancio: in arrivo 180 alloggi per l\'edilizia pubblica

gennaro campanile Senigallia 15/12/2009 - In arrivo 180 alloggi di edilizia residenziale pubblica. E\' quanto contenuto nel bilancio 2010 illustrato, in sede di commissione consiliare, dall\'assessore all\'edilizia Gennaro Campanile.

Per far fronte all\'emergenza casa a Senigallia il Comune ha stanziato oltre 4 milioni di euro, in aggiunta ai 14 milioni della Provincia, da destinare all\'edilizia sovvenzionata e agevolata (circa 3,5 milioni di euro), a 9 buoni casa (per 270 mila euro) e alla sperimentazione dell\'autocostruzione (455 mila euro).


“Abbiamo 80 alloggi di edilizia sovvenzionata per le fasce di reddito più basse a Marzocca, alla Cesanella e a Villa Aosta, i cui lavori partiranno a inizio anno -spiega l\'assessore Campanile- per le giovani coppie e i lavoratori precari abbiamo pensato a 20 alloggi da assegnare con la formula del patto di futura vendita nel lotto in costruzione in via Capri, a Marzocca, e nella zona Peep di Cesano. Sta inoltre procedendo il progetto di autocostruzione a Cesano con 20 alloggi realizzati dai futuri proprietari, italiani e stranieri”.


Dal piano Cervellati arriva il progetto di riqualificazione degli ex Orti del Vescovo, in via Cavallotti, con l\'assegnazione di 37 alloggi in affitto a canone concordato. “Ci siamo dati strumenti urbanistici che facilitano il reperimento di aree per l\'edilizia pubblica -aggiunge Campanile- i soggetti attuatori di aree ad espansione residenziale infatti hanno l\'obbligo di cedere il 15% dei diritti edificatori al comune”.


In centro inoltre in via Piave 15 alloggi sono appena stati assegnati in affitto, altri 18 a canone concordato sono previsti in via Cimarosa mentre a Bettolelle nel 2010 sarà approvato il progetto per 16 alloggi.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2009 alle 23:51 sul giornale del 16 dicembre 2009 - 2920 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, politica, edilizia pubblica


Caro Assessore è meglio ammettere che la politica è in difetto perchè da anni non ha difeso,facendolo proprio,un diritto come la casa piuttosto che fare i pacconi in prossimità della prossima competizione elettorale.Parla di edilizia convenzionata e di nuovi alloggi ma perchè non ammette che questi interventi non intaccano minimamente la speculazione edilizia che da anni ha ricavato enormi profitti?Quanti sono gli alloggi sfitti e invenduti a causa delle proibitive(per molti)offerte del cosidetto Mercato che sono al limite dello strozzinaggio?Quante famiglie dovranno attendere ancora prima di vedersi assegnato un alloggio popolare nel quale andare a vivere dignitosamente?Di questo dovrebbero farsi carico i politici,non altro.Questi interventi,giusti quanto tardivi,sono come una goccia in un mare .La saluto e la ringrazio della notizia ma avrei preferito un maggiore impegno per quanto riguarda,ad esempio (e questo è di competenza del Comune)i maggiori controlli su alloggi popolari assegnati e magari abitati da persone che ne hanno perso i requisiti..di questi tempi i furbi,navigano a vista in acque in cui la politica non è mai intervenuta.Forse si potrebbero recuperare qualche decina di alloggi da assegnare a famiglie aventi diritto...un\'altra goccia da aggiungere all\'agitato mare della politica.Ed è risaputo:goccia più goccia....Giorgio Bendelari

Campanile prima promette di portare Barack Obama alla Rotonda, poi promette di portare due milioni di turisti... E ancora aspettiamo, come dovranno aspettare quelli che non possono comprarsi la casa.<br />
Basta promesse da assessore!




logoEV