contatore accessi

x

SEI IN > VIVERE SENIGALLIA > SPORT
articolo

Basket: a Senigallia arriva la corazzata Chieti

2' di lettura
3401
di Andrea Pongetti
redazione@viveresenigallia.it

Pallacanestro Senigallia

Match durissimo domenica per la Goldengas in calo delle ultime settimane.

Al palaPanzini scende infatti la capolista.

Arriva la capolista Chieti a Senigallia e per la Goldengas, reduce da quattro sconfitte nelle ultime cinque gare, trovare il riscatto davanti al proprio pubblico (domenica, ore 18) non sarà certo facile.


La formazione di Di Bonaventura era già forte lo scorso anno, specialmente in casa dove può contare su un pubblico caldo e appassionato, ma quest\'estate si è ulteriormente rinforzata non badando a spese per centrare la promozione senza nemmeno passare per i play-off.


Non può essere che questo infatti l\'obiettivo di una squadra che schiera un quintetto con in cabina di regia Rajola, tante stagioni in serie A, l\'ultima appena due anni fa e non da comprimario (24\' di media in Legadue); tra gli esterni l\'italo slavo Stijepovic, lo scorso anno in A dilettanti e l\'ex dorico De Ambrosi, che viaggia verso i 40 anni, ma è ben noto alla tifoseria della Goldengas per le tante sfide del passato; tra i lunghi c\'è poi quello che è probabilmente il giocatore più determinante dell\'intero torneo, ancor più del recanatese Chiaramello, Roberto “Picchio” Feliciangeli, 35 anni e anche lui un passato importante in categorie superiori: buon tiratore, anche da fuori, col suo fisico a questi livelli può dominare anche a rimbalzo ma la sua presenza è in fortissimo dubbio, perché, vittima di un infortunio dal quale si sta comunque riprendendo, ha saltato l\'ultima partita e dall\'Abruzzo giunge voce che più probabilmente rientrerà nel prossimo week-end.

Un altro ex dorico, il pivot Carpineti, completa quello che solitamente è il quintetto titolare ma coach Di Bonaventura può pescare molto anche dalla panchina con la promessa, mai sbocciata definitivamente, Castelluccia, una bella carriera a livello di nazionali giovanili alle spalle, il gigantesco lungo Peruzzo (213 cm e un\'esperienza americana a South Florida) e l\'under Adamo.


Se confermata, l\'assenza di Feliciangeli potrebbe essere colmata con l\'inserimento nei 10 di Perricci, esperto 11° uomo di una società che non ha davvero voluto lasciare nulla al caso per centrare il salto in A dilettanti.


In definitiva, dato anche il momento del gruppo biancorosso, l\'avversario peggiore da incontrare, ma con una nuova imminente dura trasferta (Bassano) la truppa di Regini non può perdere ulteriori punti davanti al proprio pubblico nell\'ultimo match interno del 2009.



Pallacanestro Senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2009 alle 13:48 sul giornale del 12 dicembre 2009 - 3401 letture