La Paci a Ciccioli: \'Io sto con il centro sinistra\'

Francesca Michela Paci 2' di lettura Senigallia 01/12/2009 - Leggo sulla stampa che l’On. Ciccioli ha reiterato il suo invito ai vari candidati a Sindaco, riconducibili all’area di centro destra e comunque alternativi all’attuale maggioranza, ad unire le proprie forze per formulare un’unica proposta politica ed un’unica candidatura che possa così risultare vincente nella prossima tornata elettorale di marzo 2010 sconfiggendo Maurizio Mangialardi, il candidato espresso dalla coalizione di centro sinistra.

Non entro nel merito dell’invito formulato da Ciccioli: ognuno è libero “in casa sua” di formulare tutte le proposte che ritiene più opportune e strategicamente vincenti. Mi permetto solo di rilevare una differenza qualitativa sostanziale nel metodo adottato, da centro destra e centro sinistra, per individuare il candidato a sindaco che meglio possa rappresentare le rispettive coalizioni.


Il centro sinistra ha scelto il metodo democratico e partecipativo delle primarie; il centro destra dopo essersi mosso in ordine sparso, fattosi consapevole dell’intrinseca debolezza dell’operazione messa in atto, tenta di ricompattarsi non attorno ad un progetto realmente condiviso ma nel suo essere “contro” e dunque nella prospettiva di “un grande ribaltone”. Quello che mi ha stupito nel comunicato dell’On. Ciccioli, e su cui non posso esimermi dall’intervenire è che mi abbia impropriamente accomunata, unitamente ai miei sostenitori, agli oppositori del “regime che impera a Senigallia”. Ho sempre ribadito in tutte le occasioni la mia adesione convinta ai valori e ai programmi del centro sinistra. La mia candidatura alle primarie non è mai stata una candidatura “contro”, ma una candidatura “per” un centro sinistra più forte, coeso e insieme plurale, orgoglioso del lavoro svolto ma pronto ad accogliere le nuove sfide del futuro.


Lo straordinario ed innovativo percorso delle primarie che i partiti della coalizione del centro sinistra hanno avuto il coraggio di realizzare si è fondato su un patto ben preciso: la condivisione di una comune piattaforma programmatica sottoscritta dai partiti e dai candidati. Quel patto è oggi più che mai valido. E’ perché credo nella bontà del programma che abbiamo condiviso che sono convinta che il centro sinistra vincerà le prossime elezioni e che Senigallia passerà dal buon governo di 10 anni di amministrazione Angeloni ad un altro ancora migliore.


da Francesca Michela Paci
candidata alle primarie




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2009 alle 13:51 sul giornale del 02 dicembre 2009 - 5357 letture

In questo articolo si parla di carlo ciccioli, politica, primarie, francesca michela paci





logoEV
logoEV