statistiche accessi

Coordinamento scolastico scende in piazza per i diritti della scuola

1' di lettura Senigallia 28/11/2009 - La scuola si mobilità per la sicurezza e contro il sovraffollamento.


Sabato 28 novembre i membri del coordinamento in difesa alla scuola pubblica si sono riuniti in piazza Roma per raccogliere le firme dei cittadini contro il sovraffollamento delle classi nelle scuole.

Secondo i dati raccolti dal coordinamento, i livelli raggiunti con gli ultimi tagli del governo sono allarmanti, segnalano classi di 30 e più studenti in aule che ne potrebbero contenere appena 20.

Le leggi sulla sicurezza che indicano precisi parametri sullo spazio minimo delle classi di ogni scuola sono spesso disattese.

La petizione è rivolta ai dirigenti scolastici, agli enti locali (proprietari degli immobili) e agli enti di controllo e vigilanza. \"Ognuno dovrà fare la sua parte, per quanto di competenza\" spiegano i responsabili del coordinamento.

Infine spiegano, come questa raccolta firme, costituisca un ulteriore tassello per contrastare gli effetti deleteri della riforma Gelmini, che pur di effettuare tagli non tiene in alcuna considerazione la qualità della didattica e la sicurezza di chi vive all\'interno della scuola.








Questo è un articolo pubblicato il 28-11-2009 alle 18:00 sul giornale del 30 novembre 2009 - 1127 letture

In questo articolo si parla di attualità, Rosa Joyeux, coordinamento scolastico





logoEV
logoEV
logoEV