statistiche accessi

“Il Metodo Frittology” al Centro Sociale Saline

Frittology Silos Von Lager Carboneria Letteraria 4' di lettura Senigallia 26/11/2009 - \"Il Metodo Frittology. Per riscoprire un contatto positivo con la realtà\" è il secondo appuntamento con la rassegna \"Scripta Volant, Parole d\'Autore 2\" che si terrà questa sera alle ore 21,15 al Centro Sociale Saline.


Ritorna a grande richiesta la comunità di scrittori della Carboneria Letteraria, che presenterà l’ultima “fatica”, “Frittology. Friggiti il cervello e riscopri un contatto positivo con la realtà” (Perrone Lab, 2009), antologia di racconti che spaziano dal fantastico al surreale, passando per il grottesco e il semplicemente bizzarro.

Curata da Chiara Bertazzoni e Lorenzo Trenti, “Frittology” raccoglie 21 racconti degli scrittori della Carboneria Letteraria – molti dei quali marchigiani – che spazia da un finalista al Premio Strega, Stefano Marcelli, a esordienti assoluti, passando per giornalisti, scrittori multipli e professionisti dell’entertainment.

Il testo, che si presenta come un manuale di autoaiuto, si propone di guidare il lettore in un percorso di autoconsapevolezza attraverso lo studio di casi clinici di varia follia e una serie di esercizi bizzarri, non ultimo l’applicazione regolare di scariche elettriche da 220 V al cervello… L’autore dell’antologia è Silos Von Lager, personaggio dietro al quale si celano i carbonari.

Fanno parte della Carboneria Letteraria: Paolo Agaraff, Andrea Angiolino, Chiara Bertazzoni, Cristiano Brignola, Alessandro Cartoni, Alberto Cola, Ramona Corrado, Pelagio D’Afro, Giuseppe D’Emilio, Arturo Fabra, Gabriele Falcioni, Roberto Fogliardi, Francesca Garello, Grenar, Biancastella Lodi, Manuela Maggi, Piermaria Maraziti, Marco Montenovo, Alessandro Morbidelli, Alessandro Papini, Marzia Possenti, Lorenzo Trenti, Luca Volpino, Bruno Zaffoni.

Nel corso della serata, il pubblico verrà coinvolto in un curioso gioco di ruolo.

Nata nel 2003 per iniziativa di Paolo Agaraff, la Carboneria Letteraria è un’associazione di autori diffusi su tutto il territorio nazionale che si collocano tra il mondo del gioco e quello letterario. Alcuni carbonari sono più attivi sul primo fronte, altri decisamente schierati nell’altro, ma tutti risultano accomunati dallo spirito ludico, in senso lato, con cui affrontano la splendida fatica dello scrivere. In altre parole, possiamo definire la Carboneria una congrega virtuale fondata sulla teoria sociologica dell’Ozio Creativo, finalizzato in particolare alla scrittura, che ha come scopo principale quello di divertirsi insieme.

I carbonari si ritrovano quotidianamente in Internet, grazie all’uso di una mailing list. Quando capita, tuttavia, non disdegnano di incontrarsi nell’ambito di consessi enogastronomici, al termine dei quali si sentono sempre più coesi e sempre meno razionali. La Carboneria Letteraria, soprattutto, è un’incubatrice di progetti letterari che nascono dalla sinergia dei componenti, sia come singoli sia come autori collettivi. I ventidue carbonari (più due autori collettivi) hanno al loro attivo molte pubblicazioni, anche con case editrici prestigiose, non di rado di carattere diversissimo tra loro. Molti membri della Carboneria Letteraria, inoltre, partecipano a importanti attività culturali, specie in Rete (Vibrisselibri, Liber Liber, Inutile, Thriller Magazine, Orient Express, Gilda Anacronisti).

Sito della Carboneria Letteraria: www.carbonerialetteraria.com

Pubblicazioni:
“Primo incontro” , Centoautori, Napoli, 2007
“Frittology” , PerroneLAB, Roma, 2009

Queste alcune recenti antologie che, pur non essendo progetti della Carboneria Letteraria, contengono un buon numero di contributi dei carbonari:
“NeroMarche” , Ennepilibri, Imperia, 2008
“Guida galattica dei gourmet” , Robin, Roma, 2009
“Enciclopedia degli scrittori inesistenti” , Boopen LED, Roma, 2009

Proprio in questi giorni è stata pubblicata l’antologia:
“Bloody hell. Storie di demoni e angeli caduti” , Demian, Teramo, 2009

Nel 2010, alcuni racconti scritti da carbonari saranno presenti nell’antologia edita dalla Delos e curata da Franco Forte (di cui è attualmente in classifica il romanzo storico “Chartago”, Mondadori), “365 racconti erotici per un anno”, che, tra gli altri, vedrà contributi di autori del calibro di Alan Altieri, Danilo Arona, Barbara Baraldi, Gianfranco Nerozzi, Raul Montanari, Alfredo Castelli (il creatore di Martin Mystere) e di Valerio Evangelisti (di cui proprio in questo periodo sta riscuotendo successo il romanzo “Veracruz”, edito per i tipi della Mondadori).

Nel corso della serata si parlerà anche del romanzo “I ciccioni esplosivi” di Pelagio D’Afro (Montag, 2009) uno dei due “autori collettivi” della Carboneria, composto da Giuseppe D’Emilio, Arturo Fabra, Roberto Fogliardi e Alessandro Papini.

Per informazioni:
Centro Sociale Saline, Via dei Gerani 8
Tel: 071-7927260
Mail: centrosocialesaline@gmail.com
Sito: www.scriptavolant.info











logoEV
logoEV
logoEV