Urbanistica, crocefisso e sosta produttiva in Consiglio Comunale

consiglio comunale senigallia 2' di lettura Senigallia 24/11/2009 - Il Consiglio Comunale di Senigallia tornerà a riunirsi alle ore 18 di mercoledì 25 novembre. La seduta sarà aperta come sempre dallo spazio per la presentazione di interrogazioni e interpellanze, a cui seguirà l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti.

Seguirà la mozione contro la privatizzazione dell’acqua, presentata congiuntamente durante la sessione precedente dai Consiglieri Mancini, Monachesi e Schiavoni. Il documento, già discusso in Aula, non riuscì a superare la votazione finale per la sopraggiunta mancanza del numero legale. Spazio quindi agli altri punti non discussi nella precedente sessione, a partire dalla mozione presentata dai Consiglieri dei gruppi Liberi per Senigallia, Marcantoni per Senigallia e P.D.L. avente ad oggetto la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo contro l’esposizione del crocefisso.


L’Assessore al Bilancio, Michelangelo Guzzonato, presenterà a questo punto un assestamento generale al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2009. A seguire l’Assessore all’Ambiente, Simone Ceresoni, proporrà il Piano di Risanamento Acustico comunale (PRAC), con l’esame delle osservazioni, le relative controdeduzioni e il recepimento dei pareri per giungere alla approvazione definitiva. Sarà quindi l’Assessore all’Urbanistica, Maurizio Mangialardi, a introdurre la pratica riguardante la variante al piano particolareggiato degli arenili nell’ambito della Rotonda a Mare.


Lo stesso Assessore Mangialardi, nel suo ruolo di delegato in materia di Infrastrutture, presenterà anche i due punti successivi, cioè l’approvazione di integrazioni alle bozze di convenzione riguardanti la riqualificazione dell’impianto sportivo di Borgo Coltellone-Rosciolo per la realizzazione di un campo da rugby e la riqualificazione di area e spazi presso l’impianto sportivo del Vivere Verde. Il Presidente del Consiglio, Silvano Paradisi, proporrà poi una modifica nella composizione delle commissioni consiliari permanenti a seguito dell’adesione del Consigliere Marcellini al Gruppo misto. Il gruppo consiliare PDL proporrà a questo punto una mozione sulla “istituzione della sosta produttiva nel centro storico della città”. Due ulteriori punti sono stati aggiunti in via d’urgenza nelle ultime ore all’ordine del giorno della sessione consiliare.


Il primo riguarda l’approvazione di limitazioni alla applicabilità della Legge Regionale 22 del 15 ottobre scorso, nota come “Piano casa”, ai sensi e per gli effetti dell’art. 9, comma 1 (la pratica sarà relazionata dall’Assessore all’Urbanistica). La sessione si concluderà infine con la sostituzione del Consigliere comunale designato all’interno della Commissione Mense scolastiche. I lavori della civica assise potranno proseguire, se necessario, anche nella giornata successiva, giovedì 26 novembre, sempre a partire dalle ore 18. Ricordiamo che tutte le sedute potranno essere seguite come sempre in diretta radiofonica sulle frequenze di Radio Duomo Senigallia (95.2 MHz), nonché in diretta video via web attraverso il sito istituzionale del Comune di Senigallia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2009 alle 15:10 sul giornale del 25 novembre 2009 - 1353 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di comune di senigallia, consiglio comunale, politica, senigallia


Alberto Diambra

Il sottoscritto e gli altri residenti nella zona,si chiedono se questo consiglio,prima di decadere,potrà prendere in esame le gravi problematiche esistenti nella zona in argomento,risanamento della grave decadenza della zona,completa attazione del D.P.R.regionale 7554,messa in sicurezza della zona,dopo l\'innalzamento di tutta l\'area a discapito di chi già vi risiedeva,misure di mitigazione di inquinamento ambientale prodotte dal ponte ZAVATTI,tanto publicizzato,eliminazione di infrastrutture abusive in AMIANTO ,realizzazione di area verde o giardini nello spazio attualmente usato come discarica e orti abusivi,manutenzione e controllo degli argini del Misa ecc... Grazie

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Paul Manoni

Off-topic

Ringraziandovi per la cortese attenzione, mi auguro che tali risposte vengano valutate a dovere.<br />
RESTO IN ATTESA DI EVENTUALI REPLICHE.<br />
<br />
P.S: Sindaci, assessori e consiglieri vari, devono fare il bene di TUTTI e non il bene dei piu\'.<br />
Un diritto e\' per tutti, non per la maggioranza.

Off-topic

Gentile Paul,<br />
i suoi commenti saranno pubblicati solo dopo la sua registrazione, come accade ai commenti di tutti gli altri lettori.

Paul Manoni

Off-topic

Mi scuso anticipatamente e vi comunico che ho provveduto a registrarmi gia\' da qualche tempo.<br />
Il motivo per cui ho commentato la notizia senza entrare nel forum con la prevista registrazione, e\' che tale registrazione mi firma con il nick name e non con il mio vero nome. (non rintracciabile quindi)<br />
Ovviamente ho commentato le notizie con il mio vero nome di proposito, per far sapere ai miei interlocutori chi fossi.<br />
Se tale pratica e\' vietata o comunque sconsigliata, ne prendo atto e provvedero\' sin dalla prossima volta ad effettuare l\'ingresso tramite registrazione.<br />
Distinti saluti,<br />
Paul

Off-topic

Ciao Paul,<br />
non è sconsigliato, anzi, noi incoraggiamo i lettori a firmarsi col proprio nome.<br />
Il problema è che chiunque può scrivere \"Paul Manoni\" come firma senza esserlo. La registrazione prevede quanto meno la verifica di un indirizzo email che rende il commentatore rintracciabile.<br />
<br />
Io (mi scusi chi legge questa frase per la centesima volta, non avete idea di quanto mi annoi ripeterla, ma temo sia necessario) non metterei alcun filtro ai commenti, ma la legge mi ritiene responsabile, in qualità di direttore responsabile, di tutto quanto scritto sul sito. Di conseguenza devo tentare di tutelarmi con la richiesta di registrazione.




logoEV
logoEV