statistiche accessi

Un gruppo di genitori chiede una scuola pubblica con metodo pedagogico montessoriano

Scuola 3' di lettura Senigallia 23/11/2009 - A Senigallia si è spontaneamente costituito un movimento, formato da genitori interessati ad inoltrare alle Autorità competenti una richiesta per attivare a Senigallia una nuova sezione di Scuola pubblica Primaria con metodo pedagogico montessoriano.

Per spiegare i principi fondamentali della metodologia di insegnamento montessoriana si è tenuto in Città un primo incontro, aperto a tutti, il 5 novembre u.s.. La metodologia Montessori, che ha un grande seguito non solo in Italia ma soprattutto all\'estero, ha come principio base quello della massima fiducia nell’interesse spontaneo del bambino, nel suo impulso naturale ad agire e conoscere.
Se è posto in un ambiente adatto, scientificamente organizzato e preparato, ogni bambino, seguendo il proprio disegno interiore di sviluppo e i suoi istinti - guida, accende naturalmente il proprio interesse ad apprendere, a lavorare, a costruire, a portare a termine le attività iniziate, a sperimentare le proprie forze, a misurarle e controllarle. A questo principio l’adulto deve ispirare la sua azione e in particolare i due suoi compiti fondamentali: saper costruire un ambiente suscitatore degli interessi che via via si manifestano e maturano nel bambino; evitare, con interventi inopportuni, un ruolo di disturbo allo svolgimento del lavoro, pratico e psichico, a cui ciascun bambino va dedicandosi (dal Curricolo – Opera Nazionale) L\'Opera nazionale Montessori spiega nel dettaglio come chiedere l\'attivazione di classi montessoriane statali nel proprio sito internet (v. http://www.operanazionalemontessori.it/images/documenti/3_scuolemontessoristatali.doc http://www.operanazionalemontessori.it/images/documenti/3_scuolemontessoristatali.doc http://www.operanazionalemontessori.it/images/documenti/3_scuolemontessoristatali.doc ) e alla procedura prescritta il gruppo intende attenersi, coinvolgendo in ottica propositiva l\'Amministrazione Comunale, i Dirigenti scolastici e l\'opinione pubblica, per creare un movimento di pensiero in grado di promuovere i valori della metodologia montessoriana, che non danneggerà assolutamente le scuole esistenti.

La scuola montessoriana statale è una scuola pubblica a tutti gli effetti e si attiene ai programmi didattici ministeriali con alcune differenze: il gruppo classe non è guidato a seguire collettivamente lo stesso percorso di apprendimento, ma vengono rispettati i periodi sensitivi e cognitivi dei bambini seguendo dei percorsi individualizzati per la necessità e il rispetto dei diversi apprendimenti. Inoltre le finalità didattiche verranno raggiunte attraverso laboratori e materiali strutturati che sveleranno concretamente i concetti della logica stimolando e rafforzando l’astrazione. La proposta è volta ad avviare una classe in più, in una sede da definire, senza penalizzare i plessi esistenti, anche perchè nuovi criteri per le iscrizioni dovrebbero evitare il sovraffollamento di alcune classi a scapito di altre, in modo di cercare di mantenere le scuole nelle frazioni. Sono già state raccolte le disponibilità all\'iscrizione alla prima classe dai genitori di 15 alunni. Il gruppo cerca nuove iscrizioni, ed invita i cittadini a sottoscrivere l\'adesione all\'iniziativa o la preiscrizione, senza impegno, contattando i referenti sigg.ri Graziella Barchiesi (tel. 333.5744345), Marco Manfredi (tel.335.7639094) e Simona D\'Addesa (tel.333.2837989). Collaborerà all\'iniziativa il Forum dei Comitati, e della comunicazione si occuperà Claudio Piermattei.

I cittadini sono inoltre invitati a partecipare al prossima conferenza organizzata per sabato 28 novembre alle ore 16,00 presso il Centro sociale Saline, alla quale interverrà personalmente la coordinatrice scientifica dell\'Opera Nazionale Montessori, Dr.ssa Anna Maria Ferrati Scocchera, formatrice e consulente tecnico. E\' auspicata la massima partecipazione, data l\'importanza dell\'iniziativa, nell\'ottica di diversificare e potenziare i servizi scolastici, nell\' interesse della collettività tutta.
Graziella Barchiesi, Marco Manfredi, Simona D\'Addesa, Claudio Piermattei





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2009 alle 21:00 sul giornale del 25 novembre 2009 - 1512 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, Forum dei Comitati e delle Associazioni civiche di Senigallia





logoEV