statistiche accessi

Corinaldo: calcio a 5, battuto anche il Virtus Moie

Calcetto 4' di lettura 23/11/2009 - Nell\'undicesima di campionato C1 il Corinaldo vince in casa contro il Virtus Moie per 6-1. 

Prima riassunto della puntata precedente. Nella decima giornata, in casa del Falconara, alta classifica, il Corinaldo fa la parte del pirata; con furbizia e ingegno, uniti all\'esperienza di anni di navigazione, senza macchia e senza paura conquista il tesoro vincendo la sfida per 5-1 contro gli avversari colti di sorpresa. Preso il bottino, vittoria e punti, ecco approdare il Corinaldo nel mare amico di casa. Ma prima di raccontare l\'ultima avventura, onore a chi, stagione dopo stagione ha saputo prendere il timone e indirizzare la squadra verso la giusta rotta: mister Tinti, capitano dei capitani, con i suoi tanti chilometri macinati a rincorrere un pallone, con le sue tecniche e le sue tattiche è il vento in poppa senza il quale la nave non potrebbe procedere. Dispensatore di “leggende” passate, di consigli, di furbizie tattiche e virtuosismi tecnici è l\'uomo che tutti vorrebbero avere al comando.



Umile e immerso nel fair-play di un calcio a 5 sempre più movimentato, solca quegli oceani con una tranquillità unica e la ciurma, i suoi ragazzi, lo ascolta senza storcere naso o alzare sopracciglio. Questo è il Corinaldo Calcio a 5 oggi. Questo è l\'equipaggio pronto ad affrontare la tempesta quando è il momento e a gioire quando sopra loro splende un cielo che più stellato non si può. Questo è il Corinaldo che venerdì scorso ha vinto per 6-1. Tre punti, ulteriore salto in classifica (6°posto), seconda miglior difesa del campionato e sole a scaldare l\'ambiente.



Questa volta assente il capitano Bruni, influenzato; al suo posto Eugenio Balducci con la fascia di capitano. Ancora fuori ma presenti sugli spalti Avellani, Pieri e Solfanelli e qualche strascico di infortunio in campo, Antonello Balducci (autore di una splendida gara) e Diambra. Si parte subito forte; al 5\' punizione per il Corinaldo: tiro di A.Balducci respinto dal portiere avversario, sul secondo palo è posizionato Micci che infila in rete, 1-0. Una gara equilibrata trafitta da un fulmine proprio nei minuti iniziali. Questa sarà la chiave di svolta, anche se il Moie detta il ritmo della partita. A volte però (anzi, molto spesso) chi detta le regole non riesce a concludere come vorrebbe tutte quelle occasioni create mentre, chi fa uscire dal cilindro poche situazioni, quelle poche le sa sfruttare e finalizzare.



Al 12\' prima palla gol per Moie che continua a provarci con una gran botta un minuto dopo. E, come dicevamo prima ecco che si avvera la “profezia”: il Corinaldo, che in quel momento era sembrato più passivo estrae la carta A. Balducci; al 14\' viene parato un tiro che il portiere però non riesce a bloccare e che così dà lo spunto per una nuova alzata d\'ingegno del giocatore corinaldese che trafigge la porta, 2-0. Il Moie non riesce a indirizzare bene le sue energie e così, anche uno splendido tiro girato al volo non riesce ad entrare (merito anche dell\'ottimo Fossi). Al 28\' tripletta firmata da Gregorini autore di una grande performance. All\'ultimo minuto del primo tempo “l\'uno-due” dei fratelli Balducci non va, contropiede del Moie che questa volta trova il gol, 3-1. Il secondo tempo inizia con un Micci carico e grintoso; al 5\' prova un tiro in contro tempo che per poco esce fuori. Arrivano a dare man forte prima Diambra e poi Gregorini che cercano di blindare il risultato. In campo vige il più assoluto dei fair-play.



Al 16\' il Moie tenta il meno uno trovandosi da solo davanti alla porta avversaria ma trova Fossi che, con una gran parata in aria non permette l\'avvicinamento. In campo, oltre alla partita va in scena un altro film diretto dalla coppia arbitrale che, in questo secondo tempo non ne azzecca una. La squadra ospite continua ad attaccare senza successo e così, al 20\' gioca la carta “portiere-volante”; in pochi minuti prende vita un calcio-spettacolo con occasioni da gol a destra e a manca. Al 23\' A. Balducci (alla faccia dell\'infortunio!) si trova nel posto giusto al momento giusto deviando un tiro già dentro la porta di Fossi, salvando il risultato. Al 26\' gli argini cedono, qualsiasi tipo di barriera crolla: gran botta di precisione di Rotatori, deviazione del “portiere-volante” che involontariamente la mette dentro, autogol e 4-1, un minuto dopo è l\'onnipresente A.Balducci con tiro dalla tre quarti del campo, 5-1 e doppietta personale così come per Micci che qualche secondo dopo sigla il 6-1. Onore e gloria a questo gruppo che in ogni partita sottolinea il suo valore. Prossimo incontro venerdì alle ore 21 a Castorano (AP), contro il Bocastrum United.


da Alice Mazzarini
A.S.D. Calcio a 5 Corinaldo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2009 alle 17:16 sul giornale del 25 novembre 2009 - 1563 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, calcio a 5, Alice Mazzarini





logoEV
logoEV
logoEV