statistiche accessi

Castelleone di Suasa: la minoranza attacca sulla crisi economica

mario cuicchi 2' di lettura 09/11/2009 - Come in altri comuni limitrofi, e forse ancora di più, la crisi sta creando notevoli difficoltà sia alle aziende che ai lavoratori dipendenti.

Sono, infatti, sempre di più i lavoratori in cassa integrazione, a volte in cassa integrazione straordinaria, in mobilità, che proprio per il perdurare della crisi, si trovano in difficoltà economica. Vista la latitanza dell’amministrazione comunale su questi temi il Gruppo Consiliare “Insieme per Castelleone” ha presentato una proposta per l’attivazione di un fondo di sostegno ai redditi delle famiglie coinvolte dalla crisi, proponendo un sistema di protezione sociale che prevede un accordo tra Comune, Ambito Territoriale Sociale n. 8, OO.SS. e Banche del territorio.

La proposta è stata bocciata dalla maggioranza con la motivazione che è impossibile attivare un simile fondo per questioni finanziarie. Il sindaco ha aggiunto che comunque tali fondi sarebbero andati solo ad extracomunitari, come se solo questi siano i danneggiati dalla crisi, ed altre scuse risibili che non riteniamo riportare per decenza, in un periodo in cui tali argomenti sono invece piuttosto seri. Con molto stupore il Gruppo Consiliare “Insieme per Castelleone” ha allora rilasciato la seguente dichiarazione di voto: “… prende atto del rifiuto da parte della maggioranza ad attivare un’iniziativa volta esclusivamente ad alleviare il peso quotidiano di quei nuclei familiari che si ritrovano, in questo periodo di crisi, senza lavoro causa licenziamenti, mobilità, cassa integrazione, ecc.

Vede, inoltre, nella bocciatura della presente proposta, una pregiudiziale della maggioranza a non far passare alcuna proposta della minoranza anche quando va palesemente a beneficio della stessa comunità, forse è ancora valido il vecchio detto: “…poi non si sa più chi comanda”. Siamo rammaricati che anche su questi argomenti si utilizzi la forza dei numeri per dire di “NO”, creando un dispetto e soprattutto un disagio ai singoli cittadini o alle famiglie in difficoltà senza rispetto neanche del 40% della cittadinanza che ha permesso la vostra elezione dandovi il mandato di amministrare questo paese”.

La proposta del gruppo consiliare di “Insieme per Castelleone” ha avuto invece l’appoggio dell’altro gruppo di minoranza, Futuro per Castelleone, così come era stata avallata in precedenza con il parere favorevole dalla lista non rappresentata in Consiglio Comunale, Sinistra Democratica, che per prima l’aveva proposta già dalla campagna elettorale scorsa. Ricordiamo che la somma delle tre liste, Insieme per Castelleone, Futuro per Castelleone e Sinistra Democratica nelle elezioni di Giugno scorso hanno registrato in totale quasi il 60% dei voti e che quindi il sindaco di Castelleone di Suasa amministra con maggioranza relativa.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2009 alle 11:33 sul giornale del 10 novembre 2009 - 1178 letture

In questo articolo si parla di castelleone di suasa, insieme per castelleone, politica, mario cuicchi





logoEV
logoEV
logoEV