Ceresoni: credo nella politica partecipata e per questo sostengo la Paci

simone ceresoni| 2' di lettura Senigallia 07/11/2009 - \"Sostengo Francesca Paci perchè ha contribuito e partecipato a trasformare, insieme a tanti altri convinti ambientalisti, i Verdi di Senigallia da forza di opposizione e di testimonianza a forza di governo coerente e capace di lasciare la città meglio di come l\'abbiamo trovata sette anni fa\". 

Anche grazie al suo prezioso contributo abbiamo introdotto l\'uso delle energie rinnovabili in città e approvato il Piano energetico ambientale; Senigallia è città che fa parte di un sistema di raccolta di rifiuti in modo differenziato volto al recupero e al riutilizzo e che non apre le porte agli inceneritori; la mobilità dolce e il trasporto pubblico sono stati sviluppati e potenziati; la scuola pubblica è stata difesa dall\'aggressione del governo Berlusconi e non smantellata; i giovani hanno diritto di cittadinanza in luoghi di aggregazione pubblica e associativa, solo per fare alcuni esempi. Non ultimo nella nostra città - forse unica nel panorama nazionale - molti provvedimenti in materia urbanistica hanno introdotto previsioni di riduzione delle quantità di cemento previste da un piano regolatore sovradimensionato e nato in epoche lontane.



Sostengo Francesca Paci perchè in questi cinque anni di amministratrice alla casa Protetta per Anziani ex - Irab ha dimostrato di essere una persona capace, affidabile e trasparente, segnando una gestione pubblica di alto profilo, di cui possiamo andare orgogliosi. Sostengo Francesca Paci perchè credo che possa dare un notevole contributo di innovazione e pluralismo, per il \"futuro comune\", durante il quale auspico si possa riprendere e potenziare le giuste scelte dall\'attuale amministrazione comunale e mettere mano per correggere ciò che non è andato per il verso giusto.



Credo nella politica partecipata e nel principio di assunzione di responsabilità personale delle scelte, per questo sostengo Francesca Paci, che - grazie alla disponibilità a candidarsi alle primarie del centrosinistra - sta contribuendo a costruire l\'unica vera novità concreta e possibile nel panorama politico locale. Al contrario negli altri schieramenti di centro (Gazzetti), centrodestra (Marcantoni), e di sinistra (Mancini) trovo rispettivamente la preistoria, il passata remoto e un futuro veilletario, che tendono a preservare e a riproporre, seppur in vesti e formule diverse, antichi equilibri e modelli, che invece occorre superare per realizzare la migliore e possibile \"città futura \".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2009 alle 17:08 sul giornale del 09 novembre 2009 - 3677 letture

In questo articolo si parla di simone ceresoni, politica