Mezza Canaja contro la Lega Nord, lancio di monetine contro Paradisi

roberto paradisi 1' di lettura Senigallia 10/10/2009 - Momenti di tensione sabato pomeriggio in Corso II Giugno tra i manifestanti del centro sociale Mezza Canaja e gli attivisti della Lega Nord che avevano allestito un banchetto per informare la cittadinanza sull\'attività del partito a Senigallia.

Il Mezza Canaja non avrebbe gradito però la presenza degli esponenti della Lega Nord. La situazione è però precipitata con un lancio di monetine che ha colpito il consigliere comunale del Coordinamento Civico Roberto Paradisi che si trovava insieme al capogruppo Daniele Corinaldesi, al candidato a sindaco per il coordinamento civico e Pdl Fabrizio Marcantoni e al capogruppo del Pdl Gabriele Girolimetti, proprio presso il banchetto della Lega Nord.


Sono stato oggetti di un lancio di monetine da parte di uno dei capetti del Mezza Canaja -accusa Paradisi- l\'accaduto, seppure grave, non ci scalfisce né intimidisce minimamente. Noi ci trovavamo lì per diritto democratico di libera espressione del pensiero politico mentre gli attivisti del Mezza Canaja rappresentano solo frange estremiste”.


Per Paradisi la responsabilità maggiore sarebbe imputabile all\'Amministrazione Comunale. “E\' fatto gravissimo che il Comune non faccia nulla -aggiunge Paradisi- la Lega Nord aveva una regolare autorizzazione per il banchetto allestito in corso II Giugno mentre il Comune non doveva permettere l\'irruzione del Mezza Canaja. Ormai c\'è una connivenza tra il Mezza Canaja e il non intervenire del Comune che non è più tollerabile”.






Questo è un articolo pubblicato il 10-10-2009 alle 18:46 sul giornale del 12 ottobre 2009 - 8409 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, attualità, mezza canaja, giulia mancinelli, lega nord





logoEV