Il Lodo Alfano se ne va e l\'IdV Senigallia torna in piazza

1' di lettura Senigallia 08/10/2009 - Esattamente un anno fa, l\'11 ottobre 2008 eravamo in piazza a Senigallia a raccogliere firme contro il Lodo Alfano.

Torniamo in piazza questo sabato 10 ottobre felici della bella notizia che il Lodo Alfano è stato rigettato come incostituzionale. La mattina saremo al Foro Annonario dalle 9:00 alle 12:30, il pomeriggio in piazza Saffi dalle 16:00 alle 19:00 con un piccolo banchetto a distribuire materiale informativo sulla politica locale e nazionale, far conoscere meglio l\'IdV Senigallia ai cittadini e scambiare due chiacchiere in 2 punti nevralgici della vita sociale di Senigallia.


L\'IdV come partito aperto si rituffa nella piazza cui appartiene per essere vicina anche fisicamente alla cittadinanza laboriosa e onesta di cui vuole essere espressione e portavoce. Dalla gente comune veniamo e tra la gente vogliamo restare e nella gente vogliamo trovare: idee, critiche, consigli, suggerimenti. Per i simpatizzanti più volenterosi che volessero contribuire con il loro impegno ed esperienze al progetto politico IdV sarà anche possibile richiedere informazioni sul tesseramento per partecipare in modo attivo ad un cambiamento che è possibile con l\'impegno di molti.


Ma soprattutto saremo in piazza a ricordare e ricordarci che, dal 7 ottobre scorso, la legge in Italia è (di nuovo) uguale per tutti. E questo per noi è già motivo di festa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2009 alle 13:08 sul giornale del 09 ottobre 2009 - 8382 letture

In questo articolo si parla di politica, lodo alfano, idv senigallia


\"la legge in Italia è (di nuovo) uguale per tutti.\"<br />
meno che per Di Pietro che ha parecchi procedimenti aperti ed altri che si stanno aprendo contro di lui. Ma avete occhi per vedere che questo essere ributtante è quello che si intasca personalmente i soldi del contributi elettorale è quello che ha sistemato moglie figli parenti stretti e conoscenti è quello che ha comperato immobili su immobili con prezzi irrisori facendo leva sulla sua levatura politica è quello che non sa mai da che parte stare e spara sempre nel mucchio urlando e sbraitando come un gallinaccio spelacchiato è quello che si è mostrato realmente come è nel sit in di Roma quando ha indossato coppola e sigaro in bocca quella è la sua vera immagine

Commento modificato il 09 ottobre 2009

Occhio alle affermazioni leggere e propagandistiche dette allegramente, in Italia esiste il reato di diffamazione e l\'ignoranza non è ammessa come scusante e nemmeno l\'essere stati imboccati da qualche TV o giornale di regime che accusa accusa sperando qualcosa resterà (e delle prove chi se ne frega).<br />
<br />
C\'è una grande differenza tra Di Pietro e Berlusconi (e non è solo nella quantità di indagini a carico di uno rispetto all\'altro) vedasi link sotto<br />
<br />
<b><a href=\"http://www.youtube.com/watch?v=oGhTFqgqxQc\">Di Pietro indagato: nulla da nascondere</a></b><br />
<br />
ma anche nel modo di affrontare la cosa.<br />
<br />
Resta il fatto (proprio per questo) che <b>in Italia dopo il 7 ottobre la legge è (di nuovo) uguale per tutti</b>. Di questo dovremmo gioire tutti, e persino tu Celticus, anche se non ti senti italiano (dal nick che usi) ma il concetto di eguaglianza di fronte alla legge dovrebbe essere un Valore universale.

Pe la verità una istruttoria presso la Corte dei Conti é stata aperta. <br />
Questo non vuol dire che Di Pietro abbia utilizzato in modo arbitrario e discrezionale i milioni di Euro di rimborsi elettorale, ma se la Corte dei Conti ufficialmente sta indagando é segno che forse qualche elemento da chiarire c\'é.<br />
Attendiamo l\'esito delle indagini e la risposta ufficiale.<br />
<br />
ecco una breve rassegna:<br />
http://docs.google.com/gview?a=v&q=cache%3A1wSkwE0-tSEJ%3Awww.corteconti.it%2FCittadini-%2FRassegna-S%2Fsettembre2009%2F09092009%2F024.pdf+causa+rimborsi+elettorali+Di+Pietro&hl=it&gl=it&sig=AFQjCNHGyVcAj0OZ4lNAaruPWM9MN5Yvkw

secondo il loro metodo di ragionamento un indagine pendente è indice di colpevolezza certa<br />
ma sempre secondo il loro modo di ragionare questo vale solo nei confronti del berlusca<br />
il familiare del sommo vate coinvolto in un\'inchiesta, infatti, coerentemente con il rigore morale si è dimesso dalla carica<br />
carica nel partito naturalmente<br />
tanto lì non si prendono stipendi

Servi tutta la vita.....

Grazie non mi serve nessun prestito di giornali da parte sua ne leggo già abbastanza di tutti gli schieramenti e sono in grado di farmi una mia idea e non sono schierato con nessuno, quindi quello che ho scritto è semplicemente la mia opinione. Inoltre per sua norma e regola se il suo leder può dire di tutto e di più su tutti non capisco perchè io non potrei dire la mia senza dovermi preoccuare di eventuali accuse di diffamazione. Se sei sicuro che il lodo Alfano non rendeva tutti uguali di fronte alla legge allora deduco che non conosci sino in fondo il suo contenuto

<i>\"secondo il loro metodo di ragionamento un indagine pendente è indice di colpevolezza certa\"</i><br />
l\'unico che ha sostenuto una cosa del genere è Celticus, e come dici anche tu Freewilly è una catsata giuridica, colpevoli si è se si viene condannati non se si è indagati (e nemmeno se si è processati).<br />
<br />
ecco una tabella riassuntiva con processi e condanne dell\'imputato Berlusconi, <b><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi#Elenco_riassuntivo\"><br />
clicca qui</a></b>.<br />
<br />
Mi fa piacere che -persino- Freewilly riconosca la differenza morale tra IdV e Berlusconi, per una volta devo dargli ragione senza remore. <br />
Un partito diverso dagli altri c\'è: <b>l\'unico partito italiano che NON ha condannati eletti in parlamento</b>. <br />

pepito sbarzeguti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Però Andrea mi sembra che l\'Idv abbia diversi indagati tra cui lo stesso leader Di Pietro; so anche che a livello locale l\'Idv ha dei condannati; tra gli indagati ad uno è stata contestata l\'associazione mafiosa...<br />
Con questo voglio dire che al di là dei proclami l\'Idv è un partito esattamente come gli altri; i moralismi andrebbero evitati perchè Di Pietro è tutto tranne che un santo.<br />
Purtroppo la nostra classe politica è marcia, completamente e trasversalmente.

Commento modificato il 09 ottobre 2009

Egregio Celticus, per curiosità.. che giornali legge? L\'ex-lodo non rendeva tutti uguali. Ci basta l\'art. 1. Ci racconti qualche cosa su questo articolo allora.<br />
<br />
intanto il NYT (mica Topolino) \"Mercoledì è stato un brutto giorno per Silvio Berlusconi ma un bel giorno per la democrazia italiana. Queste sono le uniche due cose immediatamente chiare subito dopo che la Suprema Corte ha rigettato la vergognosa legge approvata dopo le elezioni dello scorso anno che garantiva a Berlusconi l\'immunità dai processi per tutto il tempo in cui rimaneva in carica\"

...in effetti, lucas, la lettura dell\'articolo è un po\' inquietante...

Off-topic

guarda che forse non hai capito<br />
io intendevo dire che il sommo vate non sa cosa sia la morale

io invece non lo so, per piacere ti prego di citare nomi e cognomi se lo sai e relativi tribunali per le verifiche mie personali

Commento modificato il 09 ottobre 2009

sarebbe interessante se questi ragazzi di Senigallia, così pieni di idealismo e rinnovamento (pare) facessero una loro piccola indagine, diciamo così per cultura generale; cmq pare IdV sta crescendo proprio ora, da ciò che era a ciò che potrebbe diventare, c\'è un nuovo statuto ed il congresso nazionale, così è li che si vedrà se farà la fine del PD e/o continuerà ad essere una sorta di exFI uguale e contraria<br />
<br />
non ci si può dimenticare che DP ha sostenuto 54 processi da cui è stato sempre assolto perchè il fatto non sussiste (no prescrizioni..) e che quando era Ministro Infr. si è dimesso al volo<br />
<br />
io concordo tantissimo sull\'articolo di Micromega di DeMagistris che citava proprio la Prof qualche gg fa sul rinnovamento IdV iniziato con le Europee

Basta con queste banalità. \"Dichiarando incostituzionale il lodo Alfano la Corte ha affermato il principio per cui la legge è uguale per tutti\": ma cosa dite????<br />
<br />
Bimbi cercate di leggere qualche altro giornale oltre a Repubblica e non entrate nel merito di valutazioni giuridiche per voi aliene, soltanto perchè una sentenza ha colpito il vostro acerrimo nemico. Parlate d\'altro...<br />
<br />
L\'incostuituzionalità del lodo Alfano non ha ristabilito alcun principio di uguaglianza in quanto il motivo del rigetto è un mero vizio di forma (tra l\'altro la Consulta è riuscita anche nel difficile compito di smentire se stessa e quanto aveva detto nel 2004 con riferimento all\'analogo Lodo Schifani).<br />
<br />
Dormirò più tranquillo sapendo comunque che l\'IdV veglia a tutela della Costituzione.

Ma dai Guattolo lo sanno tutti che negli stati uniti sono tutti comunisti. E abbronzati.

Commento modificato il 09 ottobre 2009

mero vizio di forma quello che ci vuole una legge cost. e non ordinaria?? dicono illeggittimità cost.le per violazione art 138 ma pure art. 3:<br />
<br />
\"Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.<br />
<br />
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l\'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l\'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all\'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.\"

Scusate una cosa: chi conosce il diritto sa che in una sentenza bisogna attendere la motivazione; visto che non mi risulta sia ancora uscita forse le vostre indagini dovrebbero attendere.

Leggendo il commento poco sopra (di CQFP) sarei portato a trovare una regola di rapporto <br />
inversamente proporzionale tra lunghezza del nick e sensatezza del commento.<br />
<br />
Vediamo cosa dice un giornale a caso sulla bocciatura del Lodo Alfano, prendiamo proprio<br />
il Giornale tanto per non dare fianchi a critiche capziose di faziosità:<br />
<br />
<i><b>La decisione:</b> La Consulta ha bocciato il lodo Alfano per <br />
violazione dell’articolo 138 della Costituzione, vale a dire l’obbligo di far <br />
ricorso a una legge costituzionale (e non ordinaria come quella usata dal lodo <br />
per sospendere i processi nei confronti delle quattro più alte cariche dello <br />
Stato). Il lodo è stato bocciato anche per violazione dell’<b>articolo 3</b> <br />
(principio di uguaglianza). </i>fonte: <b><a href=\"http://www.ilgiornale.it/interni/la_consulta_illegittimo_lodo_alfano_berlusconi_attacca_corte_e_napolitano/politica-berlusconi-corte_costituzionale-lodo_alfano-consulta-giustizia-bocciato-incostituzionale/08-10-2009/articolo-id=388984-page=0-comments=1\"><br />
Il Giornale on line</a></b>.<br />
<br />
Cosa dirà mai questo esotico e (sconosciuto per qualcuno) art. 3 della <b><br />
<a href=\"http://www.governo.it/governo/costituzione/principi.html\">Costituzione Italiana</a></b>? scopriamolo cliccando <b><a href=\"http://www.governo.it/governo/costituzione/principi.html\">qui</a></b>.<br />
<br />
Oibò: parrebbe proprio che il Lodo Alfano sia stato rigettato perché limitava <br />
l\'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, ma allora quello che è <br />
stato scritto nel commento poco sopra sono parole al vento! (ciò a suffragare la <br />
teoria di cui sopra: nick lunghi, contenuti insulsi)<br />
<br />
Tornando seri, ribadiamo, anche se s\'è già detto, ma un concetto così importante non è mai <br />
noioso quindi lo ripeto senza timore: <b>in Italia dopo il 7 ottobre la legge è (di nuovo) uguale per tutti</b>. GAUDETE OMNES!<br />
<br />
-- -<br />
PS già che siamo in vena di diritti negati (o restituiti) vi segnalo anche la Dichiarazione Universale dei Diritti dell\'Uomo: <b><a href=\"http://www.interlex.it/testi/dichuniv.htm\">link</a></b>. Sempre attualissima.

\"Occhio alle affermazioni leggere e propaganstiche dette allegramente, in Italia esiste il reato di difamazione\".<br />
Scusi ma lei che manifesta per la libertà di stampa? In questo caso non vale?

Occhio alle affermazioni leggere e propaganstiche dette allegramente, in Italia esiste il reato di difamazione\".<br />
Scusi ma lei che manifesta per la libertà di stampa minaccia querele? In questo caso non vale la libertà di stampa?

Off-topic

Occhio alle affermazioni leggere e propaganstiche dette allegramente, in Italia esiste il reato di difamazione\".<br />
Scusi ma lei che manifesta per la libertà di stampa minaccia querele? In questo caso non vale la libertà di stampa?

Secondo me il lodo Alfano era incostituzionale ed andava bocciato.<br />
Sempre secondo me Berlusconi non deve dimettersi finchè non dovesse risultare colpevole in una sentenza definitiva.<br />
Lo stesso vale per Di Pietro, Franceschini, D\'Alema, Fini, Bondi, Bossi, Casini e qualunque Parlamentare, Senatore o altra carica pubblica.<br />
Finchè non c\'è sentenza non c\'è colpevolezza certa, ma non si può usare la propria posizione per evitare un processo.<br />
I sospetti, le sentenze, i reati di uno non compensano né giustificano quelli di un altro.<br />
Semmai si sommano, gravando sulla qualità della nostra classe politica e della credibilità del nostro Paese.<br />
Quindi finiamocela di giustificare una parte perchè quelli dell\'altra \"fanno uguale\".

Amico mio, ormai la politica è ridotta a cori da stadio e i partiti sono diventati covi di ultras. Non per niente il capo tra le varie cose c\'ha pure la squadra di calcio, tutto si tiene. Ma credo sia inutile tentare di spiegare. Hanno rinunciato da un pezzo ad usare il loro cervello.

a senigallia tacete

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Una RISATA li seppellirà!<br><br />
<img border=\"0\" src=\"http://photos-a.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs211.snc1/7833_1256698578509_1260943111_30756904_4859835_n.jpg\" ><br />
<br />
<br><br />
<br />
<b><a href=\"http://www.youtube.com/watch?v=k5KNJXGfCbY\">non cliccare qui se non vuoi vedere le vignette di Vauro.<br />
</a><br />
</b><br />

La libertà di stampa è una cosa, la diffamazione è un\'altra cosa, se non riesci a distinguere le due cose capisco perché per te il Lodo Alfano non contravveniva all\'art. 3 della Costituzione.<br />
<br />
Non è obbligatorio essere intelligenti, ma cerchiamo di non esagerare...

vedo che i miei post non sono letti, quindi sono costretto a riperli, speriamo che questa volta vengano letti (e magari soppesati anche!).<br />
<br />
<i>\"secondo il loro metodo di ragionamento un indagine pendente è indice di colpevolezza certa\"</i><br />
l\'unico che ha sostenuto una cosa del genere è Celticus, e come dici anche tu Freewilly è una sciocchezza giuridica: <b>colpevoli si è se si viene condannati non se si è indagati (e nemmeno se si è processati)</b>.<br />
<br />
ecco una tabella riassuntiva con processi e condanne dell\'imputato Berlusconi, <b><a href=\"http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi#Elenco_riassuntivo\"><br><br />
clicca qui</a></b>.<br><br />
<br><br />
Ora se persino Freewilly riconosce la differenza morale tra IdV e Berlusconi, credo ce la possa fare anche Gabriel se vorrà non essere pregiudiziale con il qualunquistico pensiero \"tutti uguali\" ecc ecc. <br><br />
Un partito diverso dagli altri c\'è: <b> è l\'unico partito italiano che NON ha condannati eletti in parlamento</b>. <br />

Non vorrei essere frainteso.<br />
Non dico che Di Pietro é stato condannato o che é un delinquente (ci mancherebbe altro...) ma nemmeno (come afferma egli stesso...) che non c\'è nessun procedimento in corso.<br />
Quello che é certo é che c\'é una istruttoria aperta alla Corte dei Conti (per le vicende dei rimborsi elettorali milionari versati alla Associazione Italia dei Valori anziché al Partito Italia dei Valori, almeno su questo stanno indagando). Punto.<br />
Ho allegato una piccola rassegna, mi scuso se - data la fonte - potrà essere considerata non molto imparziale, ma é la prima che ho trovato.<br />
Perdendo un pò di tempo su internet se ne trovano altre.<br />
P.S. da un pò di tempo a questa parte leggo con molta curiosità i commenti di Mariangela Paradisi, Melgaco e Pizzi. Molto diversi fra loro e, sovente, più interessanti degli articoli. <br />
Non so se questo è una cosa positiva o no....boh....<br />

Commento modificato il 09 ottobre 2009

davvero che vergogna indicibile, al 1° Presidente USA nero (non \"negro\" ch\'è dispregiativo, non si sa mai qualcuno non lo sapesse) della Patria di ML King, ora vincitore del Nobel Pace, gli va dire ste cose e poi le ridice nei suoi congressi e si fanno l\'applauso tra di loro tutti contenti e ridens!! Ma che roba è!!<br />
<br />
come se al figlio di Borsellino, per far il simpatico, uno gli dice: oh brutto mafioso

Per Zagrebelsky, “la società civile è il luogo dove si forma la ragione pubblica. Essa nasce da un confronto di argomenti ragionevolmente discutibili da tutti”.. ma se hanno spento il cervello, non ce potemo rassegnà

Commento modificato il 09 ottobre 2009

sì condivido, la cosa dovrabbe essere appronfondita costi quel che costi, perchè invece non gli dai una mano se 6 di Senigallia??

...non è che hanno spento i cervelli: li nutrono solo di quello che fa comodo, accendendoli solo quando serve. I politici di mestiere non alimentano il ragionamento, ma l\'impeto passionario. E noi becchiamo...

Nel commento sconsigliato c\'è scritto: <i>\"Perchè sul conflitto d\'interesse del sindaco a Senigallia state zitti? L\'Angeloni vi ha proprio cucinato e vi preparate ad entrare con il silenzio in giunta con un candidato sindaco che sul conflitto d\'interessi si esprime come Berlusconi. Che delusione anche voi.\"</i><br />
<br />
Ho fatto il copia e incolla perché è una domanda che - a costo di essere noiosa - vado facendo e rifacendo anch\'io, anche all\'IDV. Ma nessuno risponde. E questo mi fa vedere Di Pietro sotto un\'altra luce: molto meno paladino delle regole, molto più uguale a tutti gli altri. Sono andata ad ascoltarlo alla rotonda e <i>non ho</i> mai applaudito. Perché, all\'improvviso, nelle sue parole ho visto solo populismo...

Grazie, lucas! :-) Positivo o negativo? Beh, VS ci ha da sempre consentito di commentare liberamente e forse il pregio sta tutto qui. Dici poco, con l\'aria che tira?

Ho ascoltato Di Pietro ieri mattina alla radio (Radio uno) ed è riuscito, in nemmeno mezz\'ora, a farmi capire quanto è sbagliato continuare ad attaccare Berlusconi direttamente, utilizzando argomenti che la maggior parte della gente non capisce. Due sono stati i risyultati, il primo le telefonate in diretta degli ascoltatori, magari filtrate, ma sicuramente reali, che lo accusavano di arroganza, di utilizzare solo la magistratura, di impedire al \"galantuomo preisdente\" di lavorare per il bene del paese, così sul banco degli imputati c\'è finito lui. La seconda considerazione è in merito allo strapotere mediatico del presidente. Con tutti i mezzi di informazione a sua completa disposizione si permette di stravolgere il senso delle cose. Vorrei far notare che la bugia circa la Corte Costituzionale che avrebbe smentito se stessa perchè sul lodo schifosani non aveva citato la necesità di una legge costituzionale, va detto che allora la Corte si era fermata addirittura prima, aveva bocciato il lodo senza neppure arrivarci alla necessità di una legge costituzionale. Però il messaggio passato è un altro, come la bugia circa l\'elezione diretta da parte del popolo. Anche questo è una invenzione mediatica, perchè il popolo elegge una coalizione, e il rappresentante di quella coalizione può essere o no il futuro presidente del consiglio, basta rileggere la legge elettorale.Il presidente del consiglio lo nomina il Presidente della Repubblica, non siamo in Francia.

Ora che ci penso, mi viene in mente che, alcuni anni fa, sono stato suo allievo nel corso di Commercio Internazionale.<br />
Saluti, Prof....

Off-topic

La redazione è orgogliosa dei commentatori! (tutti)

Commento modificato il 09 ottobre 2009

professoressa Paradisi non faccia torto alla sua intelligenza, non rispondiamo qui perché qui sarebbe OT. Ma sull\'argomento uscimmo con un comunicato stampa scritto dal sottoscritto appena esplose l\'<i>affaire</i> Bucci.<br />
<br />
Se avrà la pazienza di andare a vedere nell\'archivio di questo stesso portale troverà la nostra posizione espressa in modo tempestivo e chiaro.<br />
<br />
Sulle accuse di essere seduti sulla maggioranza è un po\' presto per dirlo non crede? Le sue sono accuse alle intenzioni un po\' provocatorie e sterili. La sento infatti prevenuta nei confronti dell\'IdV (il che è legittimo certo ma mi sa di pregiudizio che invece stona un po\' nella penna di una persona preparata e obiettiva qual è lei).<br />

Commento modificato il 09 ottobre 2009

Off-topic

bene, tenga la mente aperta e scevra da pregiudizi e sono certo che non solo ci premierà con il suo voto ma anche entrerà a combattere con noi!

L\'<i>affaire</i> conflitto di interessi - il Bucci non è \"il conflitto\" è solo la sua esemplificazione - dal mio punto di vista doveva essere affrontato in un solo modo: dissociandosi e chiedendo che fosse immediatamente risolto, pena l\'uscita dalla maggioranza. Tutto il resto, è solo politichese. <br />
<br />
\"Seduti sulla maggioranza\", e chi lo dice? Voi siete \"nella\" maggionanza. Scelta legittima, per carità, che però - se permetti - può essere tranquillamente giudicata da un elettore ovviamente legittimato a fare due+due. Dunque, perché pensi che io abbia pregiudizi? Semmai, giudizi. Sui fatti. Le intenzioni dell\'IDV sono altre? Bene, sempre pronta a cambiare parere. Ma finora non ne vedo la ragione.

sono d\'accordissimo, ulisse... Il centrosinistra ancora non ha capito che dovrebbe cambiare argomenti alla svelta. Per esempio, qualcuno ha fatto il conto dei voti? Qualcuno ha fatto capire agli italiani quanto un meccanismo elettorale ad hoc possa stravolgere la vera voltontà della maggioranza degli elettori? No? E certo! Perché quelle leggi e meccanismi elettorali (circoscrizioni e loro ampiezza; premi di maggioranza, meccanismo \"dei resti\", eccetera) fanno comodo a entrambi gli schieramenti. Come le liste bloccate!

Off-topic

Ciao. Spero di non averti insegnato cavolate... Dopo quella parentesi, sono tornata a insegnare economia :-)

I miei figli alle europee hanno votato per l\'IDV, ma adesso, vedendovi schierati con questo PD locale si stanno ricredendo. Si chiedono, e mi chiedono, come può il partito di Di Pietro tollerare l\'alleanza con una forza politica che, al di là delle parole, si sta comportando come un qualunque gruppo di potere. La stessa scelta di accettare la candidatura di un consigliere comunale, eletto in una civica di centrodestra, utilizzato come cavallo di troia per entrare in consiglio comunale li sta facendo riflettere, e non poco.

che strano dottssa Paradisi all\'improvviso, nelle sue di parole vedo solo qualunquismo... ognuno interpreta il mondo come vuole quando si lascia andare alle impressioni...

Off-topic

si, ma manco un panettone a Natale....

Off-topic

Natale scorso ero appena uscito dalla sala operatoria... quest\'anno rimedierò!

Commento modificato il 09 ottobre 2009

Qualunquismo? Se lo dici tu... A me sembra realismo. Ma potrei sbagliare, ovviamente. Ma non mi pare, perché nessuno ancora mi ha risposto. In fondo, la domanda - che ripeto per l\'ennesima volta - è semplice: \"Perché l\'IDV non ha messo alle strette l\'amministrazione <b>pretendendo</b> che il conflitto di interessi fosse rimosso?\"<br />
<br />
Qualcuno risponde? Grazie.

Commento modificato il 10 ottobre 2009

confondere IdV con Pd è, in effetti, qualunquistico, sarebbe come imparentare Di Pietro con Mastella solo perché hanno militato nello stesso governo Prodi, suvvia è pretestuoso.<br />
<br />
Posso dirle che nell\'IdV senigalliese conflitti di interesse non ce ne sono, quindi chi vota IdV sa di non votare né vecchi \"professionisti\" della politica né situazioni partimoniali \"conflittuali\".<br />
<br />
Per il resto la posizione resta quella espressa nel nostro precedente comunicato, e se ulteriore domanda va fatta, lei deve farla non a noi bensì al PD.<br />
<br />
Noi non siamo il PD, siamo una forza diversa ed alternativa al PD, <B>ovvio che se avremo la maggioranza relativa o assoluta dei voti senigalliesi avremo la certa forza di imporre la nostra concezione di far politica e lo faremo, ma per far questo più che di critiche per operati altrui abbiamo bisogno di concreto e responsabile appoggio fatto di adulto realismo.</b>

Commento modificato il 10 ottobre 2009

Andrea, se continuo a riproporre la domanda, vuol dire che \'sto famoso comunicato (perché non ci metti il link?) la risposta non la dava. Dai, lascia perdere il gioco delle tre carte. sei una persona seria...

freewilly, se il qualunquismo è l\'alternativa all\'intruppamento e al cervello mandato all\'ammasso per seguire - come fai lei - il gregge di pastori bolsi e claudicanti, ebbene sì: sono qualunquista!<br />
<br />
Contento ora? Buon fine settimana...

Commento modificato il 10 ottobre 2009

<b>\"sono molto più bello che serio\"</b>, se posso papafrasare un famoso plurimputato italiano,<br />
comunque eccoLe il <b><a href=\"http://www.senigallia.idvmarche.it/index.php?option=com_content&view=article&id=82:lidv-senigallia-su-villa-bucci&catid=34:comunicati-stampa&Itemid=66\"><br />
comunicato</a></b>. <br />
<br />
Per i Suoi dubbi (un po\' capziosi, ammettiamolo) sulla Nostra Posizione c\'è quello, per tutte le domande specifiche sul caso invece deve chiedere ai diretti interessati non additando noi di competenze altrui.<br />
<br />
Invece per tutte le domande su come realizzare una politica diversa con un partito diverso da votare e in cui impegnarsi, sono a Sua disposizione :-) o anche solo per 2 chiacchiere di economia davanti ad un caffé...

Bene, mi sono ripassata il comunicato e se Dio vuole ho avuto la conferma di non essere ancora rinco... Mi pare quindi che se c\'è un capzioso, non sono io. Perché - ripeto - che c\'entra l\'illegalità cui fate riferimento nel comunicato col conflitto di interessi? Fate finta di non capire, o pare a me?<br />
<br />
Comunque, non voglio insistere. Fate voi. Però, non mi prendere in giro, andrea.

io condivido molto quello che dice sia lei che ulisse, io sarei già uscito..<br />
<br />
ma si sa, siamo tutti CT della nazionale, credo che sia una forma di cautela nell\'approcciarsi alle cose del comune per gente novissima, speriamo




logoEV
logoEV