Torna Logos tra pubblicazioni inedite e opinioni scomode

1' di lettura Senigallia 01/10/2009 - E’ uscito il nuovo numero del mensile Logos, il periodico diretto da Roberto Paradisi e Marco Benarrivo che ha già suscitato, con il numero di agosto, discussioni e polemiche in città e nel comprensorio.

In primo piano le vicende di Villa Bucci ed ex liceo Scientifico con rivelazione di particolari inediti nell’intreccio politica-affari che sta tenendo banco nel dibattito quotidiano e pubblicazione di uno schema completo delle società collegate alla proprietà dei due edifici. Molte le firme e i contributi esterni anche in questo numero. Dagli editoriali del candidato a sindaco Fabrizio Marcantoni (che promette il varo di un nuovo regolamento edilizio) e della professoressa Mariangela Paradisi, all’intervento del blogger Andrea Scaloni, fino all’intervista a tutto campo con l’ex assessore di Rifondazione Luigi Rebecchini.



Non manca l’esclusiva: per la prima volta Logos pubblica in ultima pagina un appello ai cittadini pubblicando tutte le fotografie delle opere d’arte custodite a Palazzo Gherardi e trafugate nella primavera del 2004. Immagini inedite che, fino ad oggi, erano state consegnate integralmente solo gli inquirenti. Il mensile scende in campo per raccogliere le segnalazioni (anche anonime) dei lettori e segnalarle agli inquirenti dopo cinque anni di indagini al buio.



“Chi sa, parli” è l’invito di Logos. Infine da segnalare la pubblicazione del contratto tra il Comune di Senigallia e la società “Iniziative Turistiche Senigallia s.r.l.” in cui viene smascherata la bugia dell’Amministrazione secondo la quale non sarebbe spettato al Comune il pagamento della penale per ogni giorno di ritardo nella riconsegna dell’immobile occupato dal centro sociale no-global.



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2009 alle 17:30 sul giornale del 02 ottobre 2009 - 5563 letture

In questo articolo si parla di attualità, giornali, Associazione Logos, logos