Villa Bucci, l\'opposizione al sindaco: \'Noi non spargiamo nessun veleno\'

villa bucci 5' di lettura Senigallia 10/09/2009 - L’intervento a sua firma, apparso sulla stampa locale il 7 settembre ci indigna profondamente. E’ un fatto gravissimo ed assolutamente intollerabile che Lei dichiari testualmente che i consiglieri di opposizione “ continuano a spargere veleno ed insinuazioni ” e che continui a dire che l’opposizione avrebbe parlato di “ presunti vantaggi che per l’intervento di Villa Bucci deriverebbero dalle norme del Piano Cervellati ”.

Lei ci attribuisce inoltre “ una operazione di disinformazione e falsificazione della realtà ”. E’ evidente che oggi noi consiglieri di opposizione ci sentiamo minacciati dalle parole e dai toni da Lei utilizzati , ma non per questo intendiamo interrompere la nostra battaglia per la libertà e la trasparenza nella cosa pubblica. Ci sentiamo offesi e colpiti dalla veemenza e dalla vera e propria violenza verbale rivolta a nostro carico, che ci lede in primo luogo come persone ed in secondo luogo come amministratori eletti dai cittadini. Vorremmo rammentare a tutti, in primis a Lei , che nei nostri interventi, compiuti nell’esercizio delle nostre funzioni amministrative e politiche, non abbiamo mai affermato che via siano stati vantaggi nei confronti di qualsivoglia operatore privato proprietario dell’immobile Villa Bucci.


Nella nostra azione politica abbiamo esclusivamente reso pubbliche visure camerali attestanti gli assetti proprietari dei soggetti economici che direttamente ed indirettamente sono collegati nella vicenda della ristrutturazione di Villa Bucci e che dimostrano un collegamento tra l’attuale società proprietaria ed il sig. Rodano, suo marito. A differenza di quanto da Lei affermato il 24 Agosto scorso e poi ribadito più volte “ Ne io ne alcun componente della mia famiglia abbiamo mai acquistato Villa Bucci “, carte alla mano il 5 Settembre abbiamo evidenziato che il Sig. Rodano ed il Sig. Federici rispettivamente, suo marito ed il cugino, sono proprietari di una delle società che attraverso vari incastri controlla “ Senigallia Investimenti srl “, la società che ha acquistato Villa Bucci. Questo è un dato incontrovertibile. Nessuna disinformazione e falsificazione della realtà come da Lei detto più volte, è stata posta in essere. Spostare l’attenzione come Lei tenta di fare, sulla differenza tra la qualifica di proprietario, socio, amministratore, quote o percentuali “ simboliche” può interessare i giuristi, ma nulla sposta in ordine alla presenza di un macroscopico conflitto di interessi tra il Sindaco amministratore della cosa pubblica e i familiari imprenditori edili che operano nello stesso territorio.


Abbiamo, inoltre, posto domande, assolutamente legittime, svolgendo in tal modo il nostro pieno diritto di esercitare il sindacato di controllo che le leggi della Repubblica ci riconoscono come organi amministrativi e soggetti politici. Non abbiamo quindi mai travisato alcun atto amministrativo, non abbiamo taciuto, né inventato alcunché, a differenza di quanto da Lei affermato. Ci vengono pertanto attribuite dichiarazioni che non sono mai state pronunciate: ciò è un fatto di gravità inaudita, che ingenera una distorta visione della realtà e che produce un polverone mediatico che nei fatti impedisce la possibilità di far piena luce sulla vicenda. Confermiamo la nostra valutazione politica e morale sulla vicenda: non è infatti da discutere se la legalità sia stata violata nelle operazioni edilizie di ditte a cui il Sig. Rodano sia collegato, cosa d’altronde mai affermata nei nostri interventi , ma si deve affermare con forza l’assoluta inopportunità degli interventi del marito di un sindaco nel settore dell’edilizia – dove lo stesso sindaco è titolato a decidere per tutelare l’interesse della collettività. Si chiama conflitto di interessi e pertanto ribadiamo l’invito alle dimissioni.


I Consiglieri Comunali: Fabrizio Marcantoni, Daniele Corinaldesi, Roberto Paradisi, Alessandro Cicconi Massi, Gabriele Girolimetti, Lucio Massacesi, Gabriele Cameruccio, Floriano Schiavoni.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-09-2009 alle 16:23 sul giornale del 10 settembre 2009 - 5964 letture

In questo articolo si parla di opposizione, politica, villa bucci