Torreggiani: che il prossimo sindaco non sia Mangialardi

tarcisio torreggiani 1' di lettura Senigallia 07/09/2009 - Credo che le cose venute a galla in questi giorni circa il coinvolgimento della famiglia Rodano - Angeloni in attività di imprese edilizie, anche operanti in Senigallia, suggeriscano l\'opportunità di evitare che il successore del Sindaco Angeloni sia un \"delfino\" di casa Rodano (Mangialardi).

Fare impresa non è peccato, anzi ritengo sia meritorio se fatta onestamente; diventa peccato quando uno dei coniugi ha la possibilità, sia pure potenziale, di guidare o essere riferimento di una Amministrazione pubblica che deve approvare programmi edilizi, rilasciare permessi o concesioni.


In tali casi si scade nel conflitto di interessi e siccome a dispetto di quanto dimostrano i documenti l\'Angeloni ha dichiarato che nessuno della sua famiglia fosse minimamente coinvolto, vuol dire che ha mentito alla Città, il P.D. e messo nelle peste i suoi fans. e quelli di Mangialardi. Gli consiglierei di dimettersi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2009 alle 23:55 sul giornale del 07 settembre 2009 - 5229 letture

In questo articolo si parla di tarcisio torreggiani, politica, senigallia, partito democratico, Tarciso Torreggiani





logoEV
logoEV