Ostra: la lista civica NOstra, risponde sulla relazione al Bilancio

Mori mansanta Nostra 3' di lettura 07/09/2009 - Emulando una consumata strategia berlusconiana, la Giunta di Centro-Destra che governa il Comune di Ostra, per sviare l’attenzione dei cittadini dalla sua operatività amministrativa, ritorna ad affrontare polemicamente la questione di quel Bilancio che in fase di approvazione ha decisamente snobbato.

Infatti sia il Sindaco Olivetti, sia i componenti di Giunta Romagnoli Alberto e Romagnoli Raimondo, consiglieri di minoranza nella precedente legislatura, hanno disertato il Consiglio comunale in cui si è discusso il Bilancio, nè hanno presentato il benchè minimo emendamento(verificare in Comune) a quel documento che era stato messo a loro disposizione con congruo anticipo e che, come si sa, costituisce il più importante provvedimento che regola annualmente l’attività comunale.

Ora i nuovi Amministratori hanno inventato e sbandierato una “relazione” al bilancio, ossia un’analisi unilaterale che si sono guardati bene dal sottoporla all’attenzione del Consiglio per un confronto con il gruppo di minoranza, in cui figurano tre ex-assessori che avrebbero potuto consentire una più approfondita e veritiera analisi. Per di più hanno inserito questo documento politico di parte, e non atto amministrativo, nel sito internet del Comune, considerandolo non uno strumento al servizio dei cittadini, bensì al loro personale servizio.

La nuova Amministrazione, richiamandosi a principi di trasparenza finora mai dimostrati, asserisce, tendenziosamente o forse con un certo pressapochismo, che l’avanzo d’amministrazione del 2008 di 111.000 euro, fisiologico in quanto in media con tutti gli altri anni, non può essere utilizzato fino al provvedimento di assestamento. Allo stesso tempo non dice che per gli investimenti può essere impiegato anche da subito, come non menziona il contributo regionale di 56.000 euro (concesso per l’impianto fotovoltaico al padiglione C delle Elementari su progetto presentato dalla precedente Amministrazione), che consente di liberare pari cifra (appunto 56.000 euro) dalla voce di bilancio, per altri interventi.

Le voci di bilancio andrebbero valutate con obiettività e non con intenzione polemica, se si ricerca chiarezza. E’ banale dire che non c’è copertura per le derrate alimentari per l’Asilo nido quando c’è qualche altra voce analoga (derrate per il Centro di San Gregorio) ancora quasi integra e quando soprattutto il contributo delle famiglie è superiore di circa 20.000 euro ai costi degli alimenti: se ci sono più bambini a mensa, le entrate da rimodulare sono superiori alle spese. E’ ugualmente banale affermare che non c’è copertura per qualche segmento del personale se si prorogano incarichi a tempo, o sostenere l’insufficiente stanziamento per la pubblica illuminazione se non si dà corso al progetto di risparmio energetico su cui era stata calibrata la voce di bilancio.

Il dato di fondo è che la nuova Amministrazione predilige un’eterna campagna elettorale all’attività amministrativa, che richiede, invece, di operare anche per rispettare quel “patto di stabilità” in cui si è rientrati nel redigere il bilancio e sempre rispettato negli anni passati, nei termini previsti dalla legge.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2009 alle 16:36 sul giornale del 07 settembre 2009 - 3143 letture

In questo articolo si parla di politica, ostra, bilancio, moris mansanta, pd, nostra, lista civica NOstra


Alcune semplici considerazioni:<br />
A) Ostra ha approvato il bilancio di previsione solo il 30 maggio, ultimo giorno utile: quanti pensano, onestamente, che ci poteva essere una seria discussione e che si potevano apportare eventuali modifiche, se non c\'erano più i tempi tecnici per farlo?<br />
B) quale seria previsione porta un Comune ad utilizzare quasi completamente, dopo solo 2 giorni, il Fondo di Riserva per le spese impreviste?<br />
C) nonostante la previsione fosse fatta quasi a metà anno, alcune entrate sono state sovrastimate consapevolmente: la voce relativa agli oneri di urbanizzazione per l’anno 2009 é fissata a 250.000 Euro quando al metà giugno l\'importo reale sfiorava circa 41.000 solo Euro.<br />
D) Non è banale il fatto che già a metà giugno mancano le coperture per vari capitoli di spesa per circa 120.000 Euro (questo é un importo stimato): ad esempio è logico ritenere che il risparmio energetico per l\'illuminazione pubblica, grazie all\'utilizzo delle lampade a basso consumo, vada a regime con la concreta sostituzione delle lampade, non con la semplice programmazione dell\'intervento<br />
E) Purtroppo già a giugno si denota una difficoltà nel parte relativa alle spese correnti: a tale scopo abbiamo parlato di utilizzo del precedente avanzo di amministrazione (circa 111.000 Euro) solo dopo l\'assestamento di bilancio.<br />
F) Per la necessaria trasparenza ed informazione, l\'assessore al Bilancio Barigelli ha pubblicato uno stato dei conti, come sono stati rilevati, al 17/06/2009: in questo modo tutti possono conoscere i dati ( chi vuole può leggere anche un breve commento che non è polemico o politico)<br />
G) Dato che Mansanta, Leoni e Avaltroni, ora consiglieri in minoranza, sono stati Assessori fino a poco tempo fa, dovrebbero essere in possesso dei dati di Bilancio relativi alla data di fine mandato, possono contestare in qualunque momento i dati prodotti da questa Amministrazione e far conoscere le cifre che a loro risulta aver lasciato in eredità<br />
H) ultima considerazione: se la passata Amministrazione ha così bene gestito il Comune lasciando i conti in ordine, perché non è stata riconfermata ed ha perso con un enorme divario di voti?<br />

Vorrei esternare alcune considerazioni in merito all\'articolo:<br />
1) Piu\' che una \"relazione al bilancio\", a me pare che sia una relazione di commento alla situazione finanziaria ad una certa data, derivante da bilanci già approvati e registrazioni contabili ufficiali; in una parola, di documenti pubblici.<br />
2) Non so se poteva essere opportuno discutere una cosa del genere in consiglio, ma sicuramente non s\'è mai sentio. Sarebbe come fare una foto ad un cantiere in corso scriverci un commento e poi discuterne in consiglio comunale prima di pubblicarlo. Se il commento è sballato si vede.<br />
3) Che il documento sia \"di parte\" è vero, d\'altronde l\'ha scritto un assessore, ma che sia politico direi proprio di no. A me pare che sia molto tecnico e assai poco politico e che sia la cosa più moderata e meno polemica che si sia letta dall\'inizio della campagna elettorale (per esempio che l\'avanzo di amministrazione possa essere utilizzato da subito per gli investimenti c\'è scrtto eccome).<br />
4) Che una cosa del genere sia al servizio \"personale\" della giunta e non dei cittadini è cosa molto opinabile. Direi la che la relazione, se letta bene, è molto più rassicurante degli articoli di giornale usciti nelle ultime settimane.<br />
5) Che fatti gli \"inventari\", le foto, i giri degli edifici e chiarito quindi quale sia effettivamente il punto di partenza, sia giunto il momento di mettersi all\'opera, è altrettanto vero.<br />
Buon lavoro a tutti, quindi, con tanti auguri di obiettività.




logoEV
logoEV