Paradisi: il sindaco non si azzardi a trovare una sede agli estremisti

roberto paradisi 2' di lettura Senigallia 03/09/2009 - \"Resto interdetto dalla notizia secondo la quale il sindaco Luana Angeloni e il vice-sindaco Simone Ceresoni (da sempre sponsor e sostenitore degli estremisti di sinistra) hanno incontrato i responsabili del centro sociale no global per trovare loro una sede\".

A Senigallia ci sono associazioni culturali e sportive che stanno chiedendo un incontro da anni al sindaco Angeloni per trovare una sede e non sono nemmeno riuscite a farsi ricevere. Ecco il vero volto di Luana Angeloni: altro che rispetto della legalità e toni fermi. Ancora una volta ci sono due pesi e due misure: insofferenza e indifferenza verso i cittadini per bene e benevolo paternalismo verso chi viola quotidianamente la legge. Il responsabile dei no global ha anche avuto la spudoratezza di avvertire che gli estremisti aspetteranno una nuova sede fino a che non perderanno la pazienza.



Una minaccia indigeribile alla quale bisogna reagire in modo duro e fermo. La realtà è che ora la pazienza l’abbiamo persa noi. L’hanno persa i cittadini di Senigallia che pagano le tasse e rispettano le regole (e pagano gli affitti). Sindaco e vice-sindaco non si permettano, alle spalle della città e con i soldi dei contribuenti, di garantire una sede a queste frange violente. La trovino prima alle associazioni e ai sodalizi culturali che aspettano da anni. Il Mezza Canaja si rivolga al libero mercato per la sua sede.



E l’Amministrazione chieda ai papà di questi estremisti (molti notabili senigalliesi tra cui dirigenti di aziende pubbliche e private, insegnanti, professionisti che magari vanno anche fieri dei loro ragazzi) di mettere subito mano al portafoglio e di pagare la penale alla proprietà. Se non stati capaci di educare i loro figli al rispetto delle regole e delle leggi, si scusino con la città e diano un segno tangibile della loro educazione civica.


da Roberto Paradisi
Coordinamento Civico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-09-2009 alle 14:47 sul giornale del 03 settembre 2009 - 5509 letture

In questo articolo si parla di roberto paradisi, politica, coordinamento civico





logoEV