Elezioni 2010: il centro sinistra dà il via alle primarie

2' di lettura Senigallia 02/09/2009 - Il centro sinistra scende in campo per le amministrative del 2010. Dopo le candidature a sindaco già annunciate di Roberto Mancini (Prc) e di Fabrizio Marcantoni (Pdl), anche il centro sinistra è pronto ad esprimere il proprio candidato. O quasi.

La coalizione ha scelto (come del resto da tempo annunciato) di ricorrere alle primarie per individuare il nome del futuro candidato a sindaco. Da ieri sono aperte le candidature anche se per i primi nomi ufficiali bisognerà aspettare ancora qualche giorno. Accanto al nome dell\'attuale assessore Maurizio Mangialardi, del Pd, la cui candidatura è praticamente certa, altre due o tre nomi dovrebbero arrivare. I Verdi sono al lavoro insieme a Psi e ai Comunisti Italiani per individuare una candidatura alternativa a Mangialardi. Ad oggi il nome che circola (ma senza alcuna ufficialità) è quello della presidente dell\'ex Irab Francesca Michela Paci.


Un primo dato certo intanto c\'è. La coalizione al momento in maggioranza e che cinque anni fa sostenne la Angeloni si ripresenta compatta (senza ovviamente Rifondazione, uscita dalla maggioranza un anno e mezzo fa). A partecipare alle primarie di coalizione sono infatti Pd, Verdi, Comunisti Italiani, Psi, Repubblicani Europei e Sinistra e Libertà. L\'Italia dei Valori invece, entrata di recente in maggioranza, non parteciperà alle primarie ma contribuirà alla stesura del programma elettorale. Questi i tempi. Il 25 settembre i segretari dei partiti della coalizione di centrosinistra sottoscriveranno il programma elettorale. Il 28 settembre parte la raccolta di firme a sostegno delle candidature alle primari (minimo 200 e massimo 400 per ogni candidato). Il 26 ottobre è il termine ultimo per la presentazione delle candidature per andare poi al voto il 22 novembre.


A differenza di quanto accade in Rifondazione e nel Pdl il centrosinistra ha voluto rimettere nelle mani dei cittadini la scelta del candidato sindaco -afferma il coordinatore del Pd Fabrizio Volpini- dopo dieci anni di governo abbiamo riproposto una coalizione ampia e unita. Il lavoro fatto in questi mesi è però solo un punto di partenza”. Sulla decisione di Rifondazione di correre da sola, non usa mezzi termini il segretario dei Comunisti Italiani. “Stiamo col centrosinistra perchè è l\'unica alternativa al centrodestra e in questo siamo sempre stati coerenti -aggiunge Nando Salvioni- la mossa di Rifondazione è sbagliata e dovranno giustificare il loro appoggio al centrosinistra in Provincia, ad Ancona e in Regione”.


Sui possibili candidati ancora bocche cucite anche se di sicuro Volpini e l\'assessore dei Verdi Simone Ceresoni non saranno fra questi. “La nostra coalizione vuole essere portatrice di progetti e ideali diversi dentro un unico contenitore -precisa Ceresoni- le primarie sono lo strumento più democratico per decidere i candidati”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2009 alle 23:04 sul giornale del 03 settembre 2009 - 5564 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica, primarie, centro sinistra





logoEV
logoEV