Vento e sabbia spazzano via la movida sul lungomare, tiene la viabilità

Simone ceresoni 3' di lettura Senigallia 30/08/2009 - Il vento spazza via la movida del lungomare. E’ stato un sabato notte flagellato dalle forti raffiche di vento che, miste a sabbia, hanno decimato gli avventori del litorale.

Che il tempo sabato sera non fosse troppo clemente lo si era capito dalle prime avvisaglie avute intorno alle 20.30 quando qualche goccia di pioggia ha fatto temere il peggio. L’allarme è però rientrato e la movida notturna è cominciata. Sul lungomare però si è abbattuto un forte vento che è soffiato costante per gran parte della notte. E così gli aficionados dei baretti del lungomare, soprattutto del tratto centrale, hanno dovuto fare i conti con il vento che scompigliava costante i capelli e la sabbia che arrossava gli occhi. Inutile dire che la serata non è stata certo agevole.



Momenti di apprensione si sono avuti tra le 2 e le 3 per la caduta di numerosi rami che hanno invaso il marciapiede e per lo sradicamento di un albero di tamerici finito proprio in mezzo alla strada. Fortunatamente nessuno è rimasto colpito né ci sono stati feriti. Sul lungomare sono arrivati anche i Vigili del Fuoco che hanno rimosso i rami che ostruivano le strade. Se la movida è stata inevitabilmente compromessa dal tempo, viabilità e traffico in questo week end dedicato alla Fiera di Sant’Agostino e alla Campionaria hanno retto tutto sommato bene. Il vero nodo critico è stata la sosta selvaggia, scattata in varie zone in prossimità del centro storico.



“Il sistema della mobilità in questi quattro giorni di Fiera è andato abbastanza bene –afferma l’assessore alla mobilità Simone Ceresoni- se c’è un aspetto da migliorare è quello legato alla deterrenza con l’uso di transenne per proteggere i pedoni. Molte sono state le auto che hanno fatto ricorso alla sosta selvaggia parcheggiando nel parco della Pace, sopra i marciapiedi e anche sulle piste ciclabili. I vigili urbani hanno lavorato assiduamente e costantemente applicando le sanzioni previste per chi non rispettava il codice della strada”. Il traffico, seppure intenso nelle ore serali, non ha generato ingorghi e blocchi come quelli verificatisi in occasione del Summer Jamboree. “I bus navetta gratuiti sono stati un successo e solo venerdì ben 1.500 utenti ne hanno usufruito –aggiunge Ceresoni- nonostante il centro storico e la zona dello stadio fossero invasi dalle bancarelle e quindi inaccessibili alle auto, il traffico è rimasto fluido per gran parte della giornata e anche lungo la statale il traffico è stato piuttosto scorrevole. Questo significa che molti visitatori hanno utilizzato la mobilità alternativa come il trasporto pubblico, il bus navetta e anche il bike sharing. Ovviamente ci fa piacere che la città sia piena e vitale”.



Sul fronte dei parcheggi, oggi intanto è l’ultimo giorno per la sosta a pagamento su tutto il lungomare. Dal 1° settembre le strisce blu saranno utilizzabili liberamente.






Questo è un articolo pubblicato il 30-08-2009 alle 23:47 sul giornale del 31 agosto 2009 - 1205 letture

In questo articolo si parla di attualità, simone ceresoni, giulia mancinelli


Off-topic

ceresoni basta parlare al cellulare quando sei in bici!!!




logoEV
logoEV