statistiche accessi

Montemarciano: nudi e in effusioni gay, denunciati tre anconetani

Canneto 1' di lettura 23/08/2009 - Prendevano il sole completamente nudi scambiandosi anche effusioni inequivocabilmente omosessuali.

Sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico tre anconetani sorpresi in completo relax come mamma li ha fatti nel tratto di spiaggia libera alla fine di Marina di Montemarciano, al confine con Falconara. Una zona non troppo frequentata dai bagnanti alla ricerca di spiagge libere in quanto poco comoda (per via dei sassi) e decisamente poco attraente (per via delle sterpaglie sparse lungo il litorale).

Uno “spettacolo” che si ripeterebbe da diverso tempo dal momento che le prime segnalazioni sono arrivate ai Carabinieri di Senigallia circa una settimana fa. A protestare per le scene decisamente sconvenienti e oscene che si svolgevamo sulla spiaggia in questione sono stati alcuni passeggeri a bordo dei treni in transito lungo la ferrovia. Quel tratto di spiaggia infatti è nascosto alla vista di chi percorre la strada statale da una massicciata che corre parallela alla ferrovia. Chi viaggia a bordo dei treni invece vede benissimo.

Ne sanno qualcosa alcuni genitori alle prese con i propri figli che, affacciati al finestrino del treno (che in quel tratto procede a velocità notevolmente ridotta) invece del mare e della spiaggia hanno visto tre uomini completamente nudi, due dei quali intenti ad amoreggiare. Partita la segnalazione, i carabinieri della stazione di Marzocca si sono precipitati sul posto sorprendendo venerdì R.S., 49 anni, P.P., 37 anni, e P.F., 67 anni, tutti anconetati, proprio come erano stati visti dai testimoni. I tre sono stati subito identificati e denunciati per atti osceni in luogo pubblico.






Questo è un articolo pubblicato il 23-08-2009 alle 09:05 sul giornale del 24 agosto 2009 - 11676 letture

In questo articolo si parla di cronaca, montemarciano, giulia mancinelli, nudisti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqdz