statistiche accessi

Summer Jamboree, sabato notte da leoni

summer jamboree 2009 2' di lettura Senigallia 17/08/2009 - Seconda giornata firmata Summer Jamboree. Per chi avesse ancora qualche dubbio, il Summer è cominciato, e alla grande. Il palco del Foro Annonario ha risuonato per ore di sana musica anni ’50, con ritmi che avrebbero fatto ballare una statua.


 

Senigallia si sta lentamente cambiando d’abito, omaccioni e belle donne anni ’50 sembrano spuntare come funghi ad ogni angolo di strada. Nessuno potrà scampare al pollo fritto e ai pois bianchi su sfondo nero. La metamorfosi è cominciata, irreversibilmente.

Memphis, o Minneapolis? No, siamo a Senigallia. Aspettando la grande seratona di venerdì 21, il Summer Jamboree non si fa lasciare indietro, e riempie le piazze con artisti d’eccezione ogni sera.

La giornata di sabato è segnata da un caldo ferragostiano davvero micidiale, ma la brillantina resiste a tutto. La serata è scaldata ulteriormente dalle band sul palco del Foro Annonario, che hanno provveduto a mandare in visibilio pubblico, e un numero nutrito di ballerini.

Loro sono i Ray Collins’ Hot Club, tedeschi, già sul palco del Summer nel 2002 e nel 2005. Secondi ma non per merito Big Sandy and His Fly-Rite Boys, prima volta in Italia direttamente da Los Angeles.

Il concerto è presentato dalla bellissima Laralu, in un vestito rosso stretto in vita molto grazioso. Sotto al palco si è radunato un buon numero di fan dalle braccia tatuate e dal passo facile.

E dopo il Foro, un manipolo di ballerini accaniti si è dato appuntamento alla Rotonda a Mare. Qui la musica è continuata fino alle prime luci dell’alba. Pochi ma buoni.











Questo è un articolo pubblicato il 17-08-2009 alle 14:41 sul giornale del 17 agosto 2009 - 1974 letture

In questo articolo si parla di summer jamboree, giulia angeletti, spettacoli, summer jamboree 2009





logoEV
logoEV
logoEV